Auto elettriche: novità da Jaguar Land Rover

La produzione di veicoli elettrici nel Regno Unito è il prossimo passo nella strategia di elettrificazione di Jaguar Land Rover. Tutelati i posti di lavoro.

Jaguar Land Rover sempre più attenta alle auto elettriche. Una scelta che vuole coniugare alte prestazioni, design e attenzione all’ambiente e che guarda anche alla tutela dei posti di lavoro. Le nuove auto elettriche saranno realizzate dal 2020 nel Regno nell’impianto rinnovato e potenziato di Castle Bromwich, un sobborgo di Birmingham. Qui continueranno ad essere prodotti anche i motori diesel.

jaguar auto elettricaLa prima nuova vettura elettrica ad essere prodotta nello stabilimento sarà la XJ, l’ammiraglia Jaguar, interamente made in UK esportata in più di 120 paesi in tutto il mondo. A realizzare la nuova auto elettrica sarà lo stesso team che ha dato vita alla Jaguar I-PACE, il primo Premium SUV elettrico al mondo, recentemente eletto World Car of the Year 2019.

Sempre più auto elettriche

E’ da tempo che la strategia Jaguar Land Rover sta seguendo la duplice strada del potenziamento della produzione di veicoli elettrificati e del potenziamento degli stabilimenti nel Regno Unito, quindi della salvaguardia dei posti di lavoro. Nel mese di gennaio l’azienda ha confermato l’intenzione di portare l’assemblaggio delle batterie e delle EDU (Electric Drive Unit) nel cuore del territorio britannico, cioè nelle Midlands, con investimenti in strutture nuove ed esistenti già presenti e comunicati nei precedenti piani d’investimento capitale.

LEGGI ANCHE: Jaguar: dal 2020 nuovi modelli di auto elettriche

E sarà operativo dal 2020 il nuovo Battery Assembly Centre ad Hams Hall, il più innovativo e tecnologicamente avanzato del Regno Unito, con una capacità installata di 150mila unità. Insieme al Wolverhampton Engine Manufacturing Centre (EMC), sede della produzione globale delle EDU Jaguar Land Rover, questi impianti alimenteranno la prossima generazione dei modelli Jaguar e Land Rover.

«La convenienza e l’accessibilità sono due fattori chiave per consentire ai veicoli elettrici di essere in linea con le nostre esigenze», spiega Il Prof. Dr. Ralf Speth, Chief Executive Officer di Jaguar Land Rover. «Ad esempio, la ricarica dovrebbe essere tanto semplice quanto fare rifornimento con una vettura convenzionale. Quanto all’accessibilità, questa potrà essere raggiunta solo se inizieremo a produrre le batterie qui nel Regno Unito, nei pressi delle linee produttive dei veicoli, in modo da evitare rischi in termini di sicurezza e soprattutto costi supplementari derivanti dall’importazione dall’estero. Il Regno Unito ha le materie prime, i centri di ricerca nelle università e una serie di attuali fornitori.»

Vetture elettriche produzione made in UK

Contestualmente al suo impegno nel costruire auto elettriche nel Regno Unito, Jaguar Land Rover sta coinvolgimento le istituzioni e l’industria britannica a collaborare insieme per portare ad una scala molto più ampia la produzione nel Paese delle batterie, batterie che saranno più piccole, più dense e più economiche. Questi passi cruciali supporteranno e incrementeranno anche l’attuale catena di fornitori, rendendo il Regno Unito più indipendente per quanto concerne le materie prime, attualmente provenienti dall’estero.

Articoli correlati