Input your search keywords and press Enter.

Auto elettriche a noleggio: un connubio vincente

Le auto elettriche a noleggio, o car sharing, possono rappresentare il futuro della mobilità e della sostenibilità. A Monopoli il primo progetto

Le auto elettriche a noleggio sono un buon compromesso tra elettrico e car sharing. Partendo da questo presupposto, due giovani cugini monopolitani, dopo svariate esperienze all’estero, hanno deciso di investire tempo e capitali in un progetto vincente.

colonnina auto elettriche

Giancarlo Ostuni (a sin.) e Luca Dimola, i fondatori di Sagelio

Si chiama Sagelio. È un progetto realizzato grazie ad un bando, il “PIN – Pugliesi Innovativi della Regione Puglia”, aperto ai giovani imprenditori che è stato vinto dai due cugini.

Per creare Sagelio, i due soci hanno costituito una nuova società con una ragione sociale presente nell’ordinamento italiano da poco più di un anno, ovvero società srl benefit, una forma organizzativa in cui l’obiettivo statutario è duplice: raggiungimento di un profitto ma coniugato con eguale importanza all’ottenimento di un beneficio per la comunità. In questo caso, la riduzione delle emissioni di CO2.

Il progetto

Innanzitutto, Sagelio è il palindromo di oil & gas. Si tratta di una apparecchiatura che permette di caricare ogni tipo di auto elettrica oppure ibrida quando è parcheggiata. Queste vetture, poi, saranno noleggiate dai turisti per visitare la Puglia. Un’idea semplice ed efficace che unisce la mobilità sostenibile ed il turismo. I fautori di questo progetto sono Luca e Giancarlo. Entrambi con esperienze importanti nel settore della distribuzione carburanti, Luca, con esperienze nel mondo della programmazione e dello sviluppo web tra San Francisco, Londra ed H-Farm, e Giancarlo, con alcuni anni nel no-profit, un Master a Madrid e un Erasmus per Giovani Imprenditori ad Amsterdam.

auto elettriche a noleggio sagelio

Colonnina elettrica Sagelio

«Dopo un inverno di lavoro siamo pronti a testare il nostro progetto durante l’estate – spiega Giancarlo Ostuni, responsabile delle colonnine di ricarica – sfruttando i crescenti flussi turistici: abbiamo installato le prime due colonnine a Monopoli e presso la Masseria Torricella sul Canale di Pirro, e i riscontri sono più che positivi. Siamo pronti ad installare numerosi altri punti di ricarica nei prossimi mesi, in modo da avviare un circolo virtuoso e rendere la Puglia un soggetto all’avanguardia in un mercato ancora tutto in espansione».

Auto elettriche e noleggio

Il segmento di riferimento è le masserie e gli agriturismi del territorio pugliese, che possono ospitare una colonnina di ricarica elettrica Sagelio a fronte di un canone mensile, accedendo così alla possibilità di offrire ai propri clienti un veicolo elettrico a noleggio, ottenendo uno sconto sul canone per ogni giorno di noleggio offerto. Le strutture ricettive del territorio potranno così arricchire la loro offerta con un servizio attrattivo, sostenibile ed economicamente conveniente, rispondendo alle ultime esigenze della clientela.

Questo progetto acquista più forza grazie ad un’implementazione di Booking.com, il portale delle prenotazioni turistiche, che ha attivato un filtro ad hoc per le strutture con colonnine di ricarica.

BMW e Nissan

auto elettriche a noleggio sagelio

Nissan Leaf e BMW i3

Il servizio è già attivo. Sono disponibili una BMW i3 ed una Nissan Leaf. Può usufruirne del servizio anche chi è esterno alle strutture convenzionate. È stata avviata una partnership con operatori turistici del territorio e B&B poiché in alcune zone, soprattutto nel centro storico, non è possibile installare la colonnina. Il sistema può anche essere personalizzato per aziende e privati.

«Abbiamo da poco concluso il primo noleggio di auto elettrica – spiega Luca Dimola, coordinatore del servizio di noleggio – e il feedback dei clienti, una coppia francese ospitata in un B&B nel centro di Polignano a Mare, è stato eccezionale. Sfruttando le nostre colonnine di ricarica e quelle Enel (dove i clienti Sagelio possono ricaricare gratuitamente), hanno potuto visitare Lecce, Matera, Alberobello e Monopoli a emissioni zero, evitando ben 69 kg di emissioni di CO2 e proteggendo lo stesso ambiente che li ha attratti nel nostro territorio».

Leggi anche: Auto elettriche, ibride o car sharing? Le proposte anti inquinamento

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *