Input your search keywords and press Enter.

Atmosfere country e inaugurazione della prima ippovia

Per l’ultima notte dell’estate nel parco a tema del sud Italia, Miragica, arriva la Notte Bianca. A partire dalle 22, il Parco si trasformerà in un villaggio western con situazioni coinvolgenti per il pubblico, l’intervento di una country band, la Southern Steels, e della Dance Master Club. Ovviamente a disposizione degli ospiti ci saranno poi tutte le attrazioni correlate (maggiori info su www.miragica.com). Ma per chi ama (e non sono pochi) le romantiche atmosfere rilassanti di un tempo, l’Associazione Regionale del Cavallo Murgese di Noci in collaborazione con il Consorzio Svi.Ca.M. (Sviluppo Cavallo Murgese) inaugura domenica 4 settembre l’Ippovia dei Trulli e della Murgia.

Cavalli murgesi durante un'esibizione

L’appuntamento, che si terrà presso l’Azienda Agricola Santissima Annunziata in agro di Altamura, prevede un percorso a cavallo (ore 9 – 17,30) lungo uno dei tratti più interessati dall’Ippovia, seguendo gli antichi tratturi di campagna,mai battuti, lontani volutamente dalle strade cittadine e riaperti seguendo le indicazioni ricavate da vecchie mappe. Partono per adesso dall’Alta Murgia, ma l’obiettivo è quello di concludersi successivamente in Valle d’Itria. Un ritorno agli antichi usi per immergersi e rivivere le vie attrezzate un tempo dalle poste, ora adattate per invogliare in forma moderna un piacevole ed intenso viaggio di un giorno. Montando cavalli addestrati per questo tipo di passeggiate, noti per la loro resistenza e comodità gustando nelle soste previste, a colazione, pranzo e cena, prodotti tipici regionali.

L'Ippovia dei Trulli e della Murgia attraversa alcuni tra i più caratteristici tratturi della zona

“L’idea è nata – spiega il presidente Francesco Antonio Gentile dell’Associazione Regionale del Cavallo Murgese di Noci- da cinque consorziati, tutti allevatori di murgesi e proprietari di aziende agricole che si trovano in punti nevralgici della nostra regione. Siti tra Altamura, come nel caso di Disanto, Noci, dove troviamo Gigante e Locorotondo da Mario Laera. Da questa situazione di base si è pensato quindi di creare per adesso questo primo anello che passerà dalla Foresta di Mercadante, proseguirà in direzione Acquaviva e si completerà a Santeramo congiungendosi nuovamente ad Altamura. Il secondo, ancora da completare, invece da Gioia del Colle, presso l’azienda di Domenico Miccolis, toccherà Noci – dove troviamo l’attività di Antonio Laera- e poi proseguirà per Alberobello per concludersi a Locorotondo nell’azienda di Mario Laera. Stiamo lavorando anche con degli agriturismi pronti magari ad accogliere i turisti e alcune fattorie didattiche organizzate per interessare i più piccoli al seguito degli adulti. Non un caso infatti – continua il presidente dell’Associazione Regionale del Cavallo Murgese di Noci- se, per venire incontro alle loro richieste contiamo di inserire la possibilità di partecipare al “Tratturo dell’asinello”, sito in agro di Putignano proprio in groppa agli asinelli allevati da quelle parti . Si vuole insomma dar modo di offrire ai visitatori dei servizi complementari necessari a rendere ancora più piacevole questa nuova ippovia. Tenendo presente che i gruppi che si formeranno varieranno, con guide obbligatoriamente al seguito, da un minimo di cinque ad un massimo di venti ospiti e che i costi saranno piuttosto contenuti (una spesa compresa tra i 60 agli 80 euro circa a persona) per agevolare il più possibile ad inserirsi nel circuito”(info:  Associazione Regionale Cavallo Murgese – Noci  -tel.080.497.94.29 – web: www.assregcavallomurgese.it).

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *