Input your search keywords and press Enter.

AROBA2, la differenziata si rifà il look

Un fiore che sormonta una A, è questo il logo del nuovo sistema di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti targato AROBA2, di cui fanno parte i Comuni di Modugno (capofila), Binetto, Bitetto,Bitritto, Giovinazzo, Palo del Colle e Sannicandro di Bari.

aroba2 presentazione

La presentazione di AROBA2 e del kit che sarà distribuito ai cittadini

Il programma partirà il 1° luglio con la campagna di comunicazione e la successiva distribuzione dei nuovi contenitori personalizzati con codice identificativo e di tutto il materiale informativo per la raccolta differenziata porta a porta, ma per testare la riuscita dell’iniziativa a Modugno c’è già stata una anteprima.

Cosa sono gli ARO –  Gli ARO sono aree di raccolta ottimale incaricate di erogare il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti e sono costituiti da Comuni in forma singola o associata. L’ AROBA2 (Ambito di raccolta ottimale Bari 2) è costituito dall’aggregazione di sette comuni dover si effettueranno i seguenti servizi: raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, pulizia del litorale (solo per il Comune di Giovinazzo), spazzamento e lavaggio del suolo pubblico, gestione centro comunale di raccolta, altri servizi d’igiene urbana complementari e/o opzionali (disinfestazione, pulizia delle deiezioni animali, rimozione carogne animali, siringhe, etc.), attività di comunicazione e informazione ambientale.

Gli obiettivi da raggiungere –  L’intento è quello di raggiungere per il primo anno una raccolta differenziata pari al 60% per passare l’anno successivo al  70% e quindi il 75% circa tra il settimo e il nono anno. Le imprese hanno garantito, in ciascun Comune,  la presa in carico di tutto il personale proveniente dalle aziende precedentemente incaricate della gestione dei servizi di igiene urbana sul territorio dell’ARO.

Per sensibilizzare i cittadini – Il coinvolgimento dei cittadini afferenti ad AROBA2 verrà attuato con una serie di azioni. Si parte con una campagna di comunicazione che annuncia la novità in arrivo nei singoli comuni, informazione delle utenze e formazione degli operatori; quindi si passerà al censimento delle utenze e alla suddivisione dei territori comunali in zone per la pianificazione della raccolta (giorni e orari), per poi distribuire i kit  per la raccolta differenziata porta a porta a tutte le utenze e, una volta avviata la raccolta, eliminare progressivamente i  cassonetti stradali.

Cosa comprende il kit – Ogni utente riceverà quattro diversi mastelli per la raccolta dei rifiuti: carta, vetro, umido (con un secondo contenitore più piccolo da posizionare dove risulta più comodo:) e indifferenziato;  sacchetti  di colori diversi per plastica e indumenti usati; un bidoncino per gli oli esausti. I mastelli e le buste sono dotati di un codice identificativo dell’utente e un coperchio antirandagismo. Verrà anche distribuito materiale cartaceo e una tessera personale identificativa per conferire i rifiuti nel centro raccolta del Comune. La raccolta dei rifiuti verrà eseguita dagli operatori ecologici a casa mentre per  alcune tipologie di rifiuti (mobili, divani, materassi, RAEE, ; oli vegetali esausti; abiti usati; verde costituito da sfalci e potature)  si potrà chiamare un numero verde diverso per ogni comune.  Al momento sono attivi i numeri verdi per il Comune di Modugno (800.098.563) e per quello di Sannicandro di Bari (800.999.531). La raccolta stradale resterà solo per pile esauste, farmaci scaduti, contenitori per prodotti tossici e infiammabili.

Perché AROBA2 è un progetto innovativo – Grazie a questo sistema i rifiuti hanno un percorso tracciato che garantisce il monitoraggio delle varie fasi di conferimento, raccolta, trasporto e trattamento/smaltimento. Ogni comune, inoltre,  avrà il centro di raccolta per i rifiuti differenziati. Verranno coinvolte le scuole di ogni ordine e grado  con lezioni a tema e attività con la mascotte CalamAro, ma ci saranno anche momenti di formazione per gli operatori della raccolta differenziata.

I cittadini avranno a disposizione un’App per ottenere informazioni, verificare il proprio numero di conferimenti, inviare segnalazioni, prenotare il ritiro on demand, ricevere notizie e aggiornamenti. E, per restare in tema tecnologico , un videogioco interattivo sulla raccolta differenziata e contest fotografici/letterari/ video a tema.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *