Input your search keywords and press Enter.

ARGES: incontro tecnico con gli stakeholder

ARGES (pAssengeRs and loGistics information Exchange System) è un progetto strategico finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Grecia Italia 2007-2013. Le Autorità Portuali coinvolte uniformeranno e potenzieranno i loro sistemi informatici, partendo dalle attività svolte nell’ambito del progetto GAIA, che hanno già consentito la creazione del nucleo principale del nodo informativo transfrontaliero.

Fra le attività di progetto, poi, è prevista la creazione per il Porto di Bari di un prototipo di Sportello Unico Marittimo, per la gestione semplificata e informatizzata delle formalità di arrivo e partenza delle navi: attività, questa, svolta con il supporto diretto del Comando Generale delle Capitanerie di Porto e della Guardia Costiera Italiana. Il Porto di Bari potrà così essere tra i primi porti italiani ad attuare i dettami della Direttiva Comunitaria n. 65/2010 che obbliga tutti i porti europei ad aggiornare la modalità di gestione delle pratiche amministrative navi/porto a partire da giugno 2015.

Tra le altre finalità: il potenziamento dei PCS portuali esistenti a Bari e ad Igoumenitsa e la creazione di nuovi PCS portuali nei porti di Patrasso e di Corfù; il collegamento in rete dei PCS portuali dei porti partner per la creazione di un ambiente dove condividere informazioni e dati a supporto della gestione transfrontaliera del traffico merci e passeggeri; la creazione di un sistema di supporto al traffico veicolare in arrivo ed in partenza a/dai porti per ridurre il transit time sull’ultimo miglio stradale; la creazione di un sistema di previsioni meteomarine dettagliate nelle aree prossime a ciascun porto partner per il miglioramento della navigazione di prossimità.

Oggi, 28 maggio, si terrà al Terminal Crociere di Bari un incontro tecnico tecnico con gli stakeholder interessati (sia istituzionali che privati), con lo scopo di acquisire pareri e suggerimenti autorevoli al fine di focalizzare più puntualmente le attività di progetto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *