Input your search keywords and press Enter.

Animali, cresce la coscienza etica

Prenderà il via domani il Parma Etica Festival, che si terrà dal 2 al 5 giugno presso il Parco Eridania. Un Festival ad ingresso gratuito adatto a quanti scelgono di alimentarsi in modo etico, rinunciando alle proteine animali e facendo del rispetto verso tutti gli esseri viventi il centro del proprio stile di vita.

L’appuntamento, che l’anno scorso ha radunato più di 30 mila persone, si conferma uno dei maggiori eventi etici europei del settore e quest’anno si presenta particolarmente ricco di proposte disseminate fra le aree coperte e scoperte presenti nel parco. Parma Etica Festival è organizzato dall’Associazione Parma Etica Asd con il patrocinio del Comune di Parma e della Commissione Europea, mentre brilla l’assenza della Regione che ha negato il patrocinio all’evento. Il fulcro di Parma Etica Festival è ovviamente l’aspetto alimentare e gastronomico, con il ristorante con cucina vegana e crudista e il fast food vegan e con la ricca proposta di corsi di cucina per adulti e bambini (organizzati da più antico circolo di cucina macrobiotica di Parma, Bio Ceres, e dalle chef blogger Annalisa Malerba e Felicia Sguazzi). Previste anche spettacoli circensi e proposte musicali internazionali con la cantante cilena Paz Gitana e il musicista sacro spagnolo Ravi Ram con il suo concerto di kirtan yoga.

Negli oltre cento stand (tutti rigorosamente etici) sarà possibile trovare spunti per uno stile di vita vegan a tutto campo: dal cibo veg al turismo slow, dalle tecniche olistiche all’abbigliamento 100% vegetale, dalle associazioni in difesa degli animali agli accessori come gioielli e borse realizzati con l’arte del riciclo, fino alla cosmesi vegan).

Denso anche il programma culturale, che prevede tra i tanti eventi l’intervento della scrittrice e documentarista Selene Calloni Williams (3 giugno) sulla salute come viaggio attraverso gli avi e come ecologia profonda. Seguiranno il 4 giugno un dibattito con lo scrittore Marco Pizzuti che presenta il suo libro “Scelte alimentari non autorizzate”, viaggio fra gli interessi delle grandi multinazionali del cibo e la rivoluzione scientifica e culturale della nutrigenomica, e l’intervento di Marco Verdone, che racconterà la sua esperienza di 25 anni a Gorgona, l’ultima isola-carcere italiana, dove i detenuti possono lavorare e beneficiare della presenza di numerosi animali . Domenica, infine, sarà proiettato il documentario prodotto da Leonardo di Caprio  “Cowspiracy: il segreto della sostenibilità”. Infine, sempre domenica, si parlerà anche della ricerca bio-medica, ossia su come sia possibile fare ricerca senza utilizzare animali, con la partecipazione del criminologo forense e coordinatore di iCare Network Massimo Tettamanti. Tante anche le attività per i bambini: dal laboratorio di clawnerie circense a quello sensoriale-creativo, dal workshop teatrale al “laboratorio di opere d’arte mangiabili”, dall’attività di falegnameria fino ai laboratori con materiali di riciclo. Previste infine anche due mostre: Una vita in difesa del mare,  mostra fotografica itinerante dedicata agli oltre 35 anni di azione di Sea Shepherd Conservation Society; e Abbecedario degli Animali, campagna di comunicazione che mira ad ispirare una riflessione sulla condizione in cui versano molte specie animali, e a risvegliare l’attenzione delle persone verso questi argomenti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *