Andria, sorpreso a scaricare rifiuti in una discarica abusiva

Alla vista dei finanzieri l’autotrasportatore ha cambiato strada. Poi è tornato indietro suoi passi per scaricare scarti di laterizi

 

Durante un normale pattugliamento del territorio, i finanzieri di Andria hanno individuato un automezzo pesante carico di materiale edilizio di risulta presso un’area di circa 11 mila metri quadri, completamente satura di rifiuti edili.

I militari hanno notato un autotrasportatore alla periferia della città che alla vista della pattuglia, ha arrestato bruscamente la manovra di ingresso nell’area rurale, rientrando sull’asse stradale.

Insospettiti dal gesto, si sono appostati. Dopo qualche ora, l’autocarro è ritornato per scaricare i rifiuti, ma l’azione è stata subito interrotta dalle Fiamme Gialle che hanno sorpreso e identificato il conducente. Per accedere alla discarica abusiva si percorre una strada di campagna nella periferia di Andria.

Il mezzo è stato subito sequestrato, insieme all’area della discarica a cielo aperto, dove erano ammassati laterizi e rifiuti di demolizioni edilizie. L’area poi è stata circoscritta. L’autotrasportatore, colto in flagranza di reato, e il proprietario del terreno sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Trani. Contestati reati per violazione al Testo Unico Ambiente.

Adesso le Fiamme Gialle dovranno quantificare l’ecotassa evasa e accertare eventuali attività di inquinamento in corso nell’area.

Articoli correlati