Input your search keywords and press Enter.

Amianto. Sì a malattia professionale per operaio di Taranto

Riconosciuta la malattia professionale per mesotelioma pleurico che causò la morte nel 2007 di un operaio tarantino, poi trasferitosi a Mantova. A stabilirlo è stata la Corte d’appello di Brescia, secondo quanto rende noto Luciano Carleo, presidente di ‘Contramianto’. «La decisione – dichiara Carleo – afferma la correlazione tra patologia tumorale da esposizione all’amianto e le lavorazioni svolte a bordo di navi della Marina Militare nell’Arsenale di Taranto». L’operaio aveva lavorato per oltre 30 anni con una ditta dell’indotto Arsenale in manutenzioni navali militari venendo – secondo la sentenza – a contatto con l’amianto. Le moderne ricerche hanno ormai appurato la correllazione esistente tra la forma più comune di mesotelioma – il “pleurico”, che si genera nel rivestimento dei polmoni – e l’esposizione alla fibra di amianto. Questo è il 41esimo caso di mesotelioma registrato dall’associazione Contramianto in Marina Militare e Arsenale di Taranto, per il quale è già stata riconosciuta la malattia professionale.

Print Friendly, PDF & Email