Input your search keywords and press Enter.

Amianto: segnalato nuovo caso a Bari

Allarme amianto per l’area della ex cementeria di Modugno (Ba). Un caso già paragonato a quello ben più noto della Fibronit a Bari e che minaccia di costituire un nuovo e grave pericolo per la salute pubblica. La notizia arriva dal Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione che parla per il sito di «alto grado di inquinamento da amianto». All’interno di Sudcritica, la rivista on line del Movimento guidato dal magistrato Nicola Magrone, compare un’inchiesta che ricostruisce e documenta le vicende dell’ex cementeria. ‘Sudcritica’ pubblica anche un video su alcune demolizioni condotte all’interno della cementeria, senza le dovute cautele per il rilascio delle polveri. Una situazione, secondo Italia Giusta, ben nota alle autorità competenti: dai documenti prodotti risulterebbe che Arpa Puglia già negli anni passati avesse constatato nello stabilimento industriale «la diffusa presenza di notevolissime quantità di amianto, per gran parte in matrice friabile ed in avanzato stato di degrado e di elevate quantità di cemento-amianto», con la necessità di «un’accurata e sollecita opera di bonifica». Ancora da Italia Giusta arriva il timore che su quei luoghi si possa tornare a costruire.

Print Friendly, PDF & Email