Input your search keywords and press Enter.

Amianto, Nicastro assicura: nessuna nave in arrivo a Gallipoli

Lorenzo Nicastro

L’assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia Lorenzo Nicastro ha accertato che, a questa mattina, non esiste una richiesta di approdo di navi con carico di inerti contaminati da amianto. La Capitaneria di Porto di Gallipoli ha confermato che si parla di una semplice richiesta esplorativa da parte di un’agenzia marittima locale rispetto alla possibilità di eseguire un’operazione del genere con destinazione un impianto della provincia di Lecce e che, peraltro, la richiesta viene fatta all’autorità marittima in media entro le 24/36 ore precedenti l’arrivo della nave.

“Specifico – fa sapere Nicastro in una nota – che l’impianto cui sarebbe destinato il carico, risulta autorizzato ai sensi del D. Lgs. 152/2006 dalla Provincia di Lecce con D.D. n. 2323 del 10/08/2009 come discarica per inerti e di rifiuti speciali non pericolosi: in particolare con successiva D.D. n. 83 del 20/01/2011 è stata rilasciata l’AIA (l’Autorizzazione Integrata Ambientale) provinciale per la discarica monomateriale di rifiuti non pericolosi per smaltimento di materiali da costruzione contenenti amianto eccedenti le 10 tonnellate, come previsto dal Decreto del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 27 settembre 2010. Infine – prosegue Nicastro –, trattandosi di rifiuti speciali, essi sono soggetti a libera circolazione su tutto il territorio comunitario (sentenza della Corte Costituzionale n. 10 del 2009), in virtù della possibilità di preventivare in modo attendibile la dimensione quantitativa e qualitativa del materiale da smaltire”.

“Ad ogni buon conto – conclude Nicastro – sono certo che i competenti uffici della Provincia di Lecce eserciteranno i poteri di verifica e controllo individuati dal 152/06 sia sul sito che in relazione al conferimento per tranquillità di tutti e a tutela della salute dei cittadini e della matrice ambientale”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *