Input your search keywords and press Enter.

Amianto alla Fibronit di Broni: rinviati a giudizio i dirigenti

Rinviati a giudizio i dirigenti della Fibronit di Broni, in provincia di Pavia, (nella foto operai esguono lavori di bonifica).  L’udienza è stata fissata il 23 maggio 2013. Il Giudice dell’Udienza Preliminare presso il Tribunale di Voghera ha accolto oggi, 15 novembre 2012, le richieste dei difensori delle vittime, tra le quali le istanze degli avvocati Ezio Bonanni e Maria Rosa Carisano, rispettivamente legali anche delle associazioni, di esposti e parenti, ONA e AVANI. Il GUP ha disposto, inoltre, il rito abbreviato condizionato per gli imputati Giovanni Boccini e Claudio Dal Pozzo;  l’udienza è stata fissata il 18 febbraio prossimo, per l’audizione dei testi. Gli altri otto imputati, Augusto Stringa, Michele Cardinale, Teodoro Manara, Lorenzo Mo, Guglielma Capello, Maurizio Modena, Domenico Salvino e Alvaro Calvani sono stati rinviati a giudizio per l’udienza collegiale del 23 maggio 2013. Tutti sono imputati di omicidio colposo in concorso tra loro, artt. 589 e 110 del codice penale. Un altro degli amministratori è stato condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione, lo scorso mese di aprile; anche in quel caso i giudici hanno accolto le richieste dell’avvocato Ezio Bonanni. Si tratta prima di tutto di una vittoria di Silvio Mingrino, presidente dell’AVANI e coordinatore ONA Lombardia, del cui entrambi i genitori, il padre perché ha lavorato alla Fibronit e la madre perché gli lavava le tute, sono deceduti per mesotelioma pleurico.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *