Ambiente: una “lama naturale” ridotta a discarica abusiva

Un’area di circa 20mila metri quadrati ridotta a discarica abusiva, all’interno di una “lama naturale”, in località Lama Cupa, alla periferia di Molfetta (BA)

Sequestrata un’area di circa 20mila metri quadrati ridotta a discarica abusiva, all’interno di una “lama naturale”, in località Lama Cupa, alla periferia di Molfetta (BA). Il proprietario del fondo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

La scoperta è stata fatta dai militari della Guardia di finanza della Tenenza di Molfetta, grazie anche alla denunzia di locali associazioni ambientaliste, nel quadro dei controlli pianificati dal Comando Provinciale di Bari finalizzati all’individuazione di aree dove potrebbero perpetrarsi illeciti ambientali.

All’interno della “lama” naturale che, anziché essere valorizzata, veniva riempita di rifiuti di ogni genere, anche speciali, derivanti, soprattutto, dalla demolizione di fabbricati (amianto, bitume, mattoni, pavimenti, sanitari e tubi di plastica ed altro).

Il proprietario dell’area dovrà rispondere per la realizzazione e la gestione della discarica abusiva. Inoltre, nei suoi confronti si è proceduto anche alla constatazione dell’omesso pagamento della cosiddetta Ecotassa, per un importo di circa 20 mila euro.

Articoli correlati