Ambiente, #MenoInquinoMenoPago

Ambiente e fiscalità: due termini che nell’accezione comune sono spesso percepiti come antitetici, l’uno nemico dell’altro in una prospettiva di innovazione e di sviluppo di tipo aziendalistico. Radicali italiani e Legambiente hanno presentato la Campagna nazionale #MenoInquinoMenoPago e in anteprima nazionale la proposta di iniziativa popolare.

Scopo della proposta è quello di correggere alcune distorsioni presenti nel nostro Paese per quanto concerne la materia ambientale, eliminando sussidi e sconti fiscali alle fonti fossili e introducendo regole di tutela e una tassazione trasparente su tutto il territorio nazionale per cave, acque minerali, concessioni balneari , consumo di suoli.

Una vera e propria riconversione della fiscalità in senso ecologico, della quale beneficerebbero tutte le persone comuni che oggi pagano al posto di chi usufruisce di sconti e rendite a spese dell’ambiente, ma anche le aziende disposte a investire in innovazione ecologica. A loro, infatti, sarebbero destinate minori tasse sui redditi, minori oneri in bolletta e fondi per investimenti per un totale di dieci miliardi all’anno recuperati con la proposta.

[fonte: Radicali.it]

Articoli correlati