Alto Adige, festa dei “Junior Rangers”

Una domenica di festa per i bambini tra i 10 e gli 11 anni che hanno preso parte alla seconda edizione del Progetto Junior Ranger del CAI Alto Adige. Domenica 14 settembre, a Moso in Passiria, si terrà la giornata conclusiva di un’iniziativa che ha visto sei uscite tra luglio e agosto nel Parco naturale Sciliar-Catinaccio. Obiettivo è stato trasmettere ai piccoli le conoscenze necessarie sulle Aree Protette e la loro conservazione.

Il progetto Junior Ranger è nato nel 2009 dai cugini del CAI Alto Adige di lingua tedesca (l’Alpenverein Suedtirol) e ha riscosso da subito un buon successo, ma era portato avanti solamente in tedesco. Grazie al CAI Alto Adigeanche i giovanissimi di lingua madre italiana hanno avuto la possibilità di appassionarsi alla natura e di rafforzare il loro rapporto con gli ambienti naturali e montani della Provincia.

La manifestazione per gli Junior Ranger e le loro famiglie avrà inizio alle ore 9 al Bunker Mooseum, dove i bambini risponderanno a un quiz sulle tematiche affrontate durante l’estate nel Parco naturale Sciliar-Catinaccio (topografia, orientamento, sopravvivenza, conoscenza dell’acqua e degli insetti e pronto soccorso) lungo una serie di “stazioni” preparate dagli assistenti del Parco naturale Gruppo di Tessa. L’intera famiglia è invitata ad assistere ogni singolo ragazzo nella compilazione. Alle 11.30 ci si sposterà nel Piazzale per le Feste di Moso, dove si terrà il saluto ufficiale e la consegna dei Diplomi di partecipazione agli Junior Ranger. Poi grigliata e giochi in compagnia.

Anche ai partecipanti alla prima edizione di Junior Ranger (diversi da quelli di quest’anno) sono state dedicatediverse attività nel corso dell’estate, per dare continuità al percorso formativo intrapreso l’anno scorso.L’ultima è in programma domenica 28 settembre con una gita (anche qui in compagnia dei familiari) nel Parco Nazionale dello Stelvio per osservare i cervi in amore.

Articoli correlati