Input your search keywords and press Enter.

Allarme Caccia

Si apre la stagione di caccia in Toscana tra mille polemiche. Gli ambientalisti si preparano per il ricorso al tar ed impedire, così, l’applicazione della normativa che da anni consente le battute di caccia a partire dal 1 settembre, in luogo del 16 settembre come data prevista a livello nazionale.

Guido Scoccianti, del WWF Toscana, delinea un quadro preoccupante per la fauna di quei luoghi: «Alcune delle specie a cui da oggi si può già sparare sono qui per nidificare e non l’hanno ancora fatto. Non sono uccelli di passaggio, sono i più preziosi per il nostro territorio. Hanno ancora i piccoli che non sono indipendenti». Ad aggravare la situazione, spiega inoltre WWF, il dilagare degli abbattimenti illegali. «Quest’anno – ribatte l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Salvadori – non e’ possibile adottare la deroga perche’ l’Ispra, soggetto scientifico del ministero dell’Ambiente, ha espresso un parere vincolante fortemente negativo sul ricorso agli abbattimenti di storni, volti a limitare i danni alle coltivazioni di vite e olivo, che sono le piu’ diffuse e pregiate della Toscana».

«Questo non è un modo per affrontare il problema pensando all’agricoltura, ma un contentino ai cacciatori. – risponde Scoccianti – Dobbiamo pensare se ci sono metodi più utili del fucile».

Print Friendly, PDF & Email