Alla scoperta dello stambecco, custode delle Alpi

L’associazione Uomo e Territorio Pro Natura organizza un week end  interamente dedicato a una specie simbolo della conservazione della biodiversità sulle Alpi: lo stambecco.

Tre gli appuntamenti proposti, ospitati nella suggestiva cornice del Parco dell’Adamello (BS). L’obiettivo è coinvolgere volontari nel monitoraggio e nella conservazione di una colonia di stambecchi, inaugurando la nascita del Progetto Stambecco Adamello, promosso dall’Associazione Uomo e Territorio Pro Natura in collaborazione con il Parco dell’Adamello.

Si inizia sabato 6 luglio, alle ore 14, con un corso di formazione presso il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello a Paspardo (BS), finalizzato alla costituzione di una squadra di volontari per il monitoraggio della specie nel territorio del Parco.

Durante l’incontro esperti e ricercatori illustreranno le caratteristiche e la storia passata e attuale di questo straordinario abitante delle Alpi, lo status di conservazione attuale e i principali metodi di censimento dello Stambecco. Il corso è rivolto ad aspiranti volontari, guardie ecologiche ed operatori faunistici volontari. L’adesione è gratuita, è però richiesta la disponibilità a partecipare ad almeno una sessione di censimento estivo o autunnale (le prime due uscite sono previste ad agosto e novembre).

Sempre a Paspardo, alle ore 20, appuntamento all’Ostello del Pittore con la cena di raccolta fondi a supporto del Progetto Stambecco Adamello. Con un contributo di 20 euro sarà possibile degustare il menù completo a base di piatti tipici della Valcamonica, sostenendo così, oltre alla causa del progetto, anche l’attività di una giovane struttura che punta alla valorizzazione del territorio locale.

A chiudere questa due giorni dedicata allo stambecco sarà infine la suggestiva escursione naturalistica ai piedi dell’Adamello. L’appuntamento è per domenica 7 luglio, alle ore 9.30, presso il Municipio di Sonico (BS), da dove si raggiungerà il sentiero che ci condurrà alRifugio Baitone  (m 2281), dove sarà possibile pranzare e osservare gli stambecchi in natura. Il ritorno è previsto nel pomeriggio.

L’uscita è aperta a tutti ed è gratuita per chi ha partecipato al corso di formazione di sabato e a donazione libera per gli altri. Il pranzo è a carico dei partecipanti.

Articoli correlati