Alimentazione e vista: quali alimenti possono aiutare la salute dei nostri occhi?

lenti a contatto - pexels-nataliya-vaitkevich
Soprattutto per i portatori di lenti a contatto, con l’arrivo della bella stagione e l’allungarsi delle giornate, l’esposizione prolungata al sole può essere causa di affaticamento oculare e dell’aggravarsi di patologie già esistenti (foto Nataliya Vaitkevich da Pexels)

Oltre a indossare occhiali da sole, d’estate è indispensabile portare sulla tavola cibi di stagione che rafforzino la salute dei nostri occhi,  come albicocche e mandorle. Il consiglio vale soprattutto per chi porta lenti a contatto

 

Secondo uno studio di Statista, il 51.8% della popolazione italiana è soggetta a disturbi visivi che devono essere corretti da lenti a contatto o occhiali da vista. Prenderci cura attivamente della salute degli occhi dovrebbe quindi essere in cima alle nostre priorità, soprattutto in estate. Infatti, con l’arrivo della bella stagione e l’allungarsi delle giornate, l’esposizione prolungata al sole può essere causa di affaticamento oculare e dell’aggravarsi di patologie già esistenti.

Chi porta regolarmente lenti a contatto o occhiali potrebbe esserne già al corrente, ma secchezza oculare, congiuntivite, retinopatie e neoplasie possono essere combattute anche attraverso una corretta alimentazione. Oltre a indossare occhiali da sole, d’estate è quindi indispensabile portare sulla tavola cibi di stagione che rafforzino la salute dei nostri occhi. Vediamone insieme alcuni.

Melone

Il melone è uno dei frutti estivi per eccellenza che, fortunatamente, abbonda sulle tavole italiane in estate. Questo frutto è ricco di beta-carotene e altre molecole che vengono convertite in vitamina A dal nostro organismo,  vitamina particolarmente importante per combattere la secchezza oculare e per il miglioramento della visione diurna e notturna.

Albicocche

Similmente al melone, anche le albicocche sono una fonte preziosa di carotenodini che si trasformano poi in vitamina A. Questo frutto è inoltre ricco di sali minerali, rendendolo l’alimento ideale per le giornate più calde e afose in cui si perdono molti liquidi.

Bacche

paccheri-
Il licopene contenuto nel pomodoro viene assimilato meglio dal nostro organismo quando cotto (foto La Molisana)

More, lamponi, mirtilli e fragole sono fra gli alimenti che si aspettano con più impazienza ogni estate. Oltre a essere molto gustose queste bacche sono ricche di falvonoidi, rari pigmenti naturali che combattono l’invecchiamento cellulare. Questo include anche le cellule della retina, contribuendo alla generale salute degli occhi.

Mandorle

Mandorle, ma anche altri tipi di frutta secca come noci, nocciole, anacardi e arachidi sono un forte alleato della vista. La frutta secca è una fonte primaria di vitamina B e E, e di minerali antiossidanti che proteggono e contribuiscono alla salute dei nostri occhi. Grazie a queste proprietà, la frutta secca aiuta la prevenzione condizioni come cataratte e problemi legati alla macula.

Pomodori

Anche i pomodori sono un frutto (o verdura, a seconda dei punti di vista) che raramente manca dalla nostra tavola in estate. Il pomodoro infatti è ricco di licopene, una molecola che agisce come filtro protettivo contro il sole. Oltre ai benefici sul nostro corpo, questa molecola apporta anche miglioramenti all’apparato visivo, rendendo il pomodoro l’alimento ideale per la protezione dell’occhio dalla luminosità estiva. Il licopene tuttavia viene assimilato meglio dal nostro organismo quando cotto, per questo è bene fare una scorta della classica salsa di pomodoro!

Articoli correlati