Al “Libro possibile” arrivano “I racconti del coronavirus”

racconti coronavirus_cover_

Venerdì 9 luglio a Polignano dalla Terrazza dei Tuffi (ore 20,30) lo psichiatra Domenico Semisa, autore dei Racconti del coronavirus, dialogherà con il direttore del dipartimento promozione della salute alla Regione Puglia Vito Montanaro e con la direttrice di Ambient&Ambienti Lucia Schinzano

All’edizione del ventennale de Il libro possibile, la kermesse della lettura  – pugliese nei luoghi ma internazionale per gli ospiti – arriva I racconti del coronavirus, la raccolta di racconti che Ambient&Ambienti ha tenuto a battesimo nei mesi più bui della pandemia e che da pochi mesi è uscito nelle librerie per le edizioni WIP. A scrivere i racconti è Domenico Semisa, direttore del dipartimento di salute mentale dell’ASL Bari e presidente della SIRP – Società Italiana di riabilitazione Psichiatrica, al suo esordio come scrittore. Con lui venerdì 9 luglio dalla Terrazza dei Tuffi a Polignano, dalle ore 20,30, ci sarà anche il direttore del dipartimento promozione della salute, del benessere sociale e dello sport alla regione Puglia Vito Montanaro; a guidare la conversazione ci sarà Lucia Schinzano, direttrice di Ambient&Ambienti.

Non solo coronavirus

I 39 racconti accompagnati da una dedica ai “cari amici”, e a tutti quelli che più o meno inconsapevolmente hanno ispirato le storie narrate, viaggiano sul filo ora lieve dell’ironia e dell’affetto, ora doloroso della sofferenza. Il Covid a volte è un pretesto per avviare la narrazione, a volte irrompe prepotentemente (e sono i racconti più tragici) ma più spesso è sullo sfondo perché, come spiega l’autore, «la pandemia ha esasperato e ha fatto venire alla luce i nostri sentimenti e i nostri comportamenti più nascosti». E il Covid lega con un filo invisibile il libro che verrà presentato venerdì 9 luglio e l’edizione numero 20 del Libro possibile.

Il Libro possibile edizione del ventennale

Oltre 200 nomi del mondo della letteratura, della politica, dell’attualità, della scienza, dell’impresa, dello spettacolo e della musica (tra questi, il premio Nobel Wole Soyinka, l’inglese Patrick McGrath, e ancora Mario Tozzi, Roberto Saviano, Giulio Ferroni, Rula Jebreal, Nicola Lagioia, solo per citarne alcuni),  doppia location (Polignano e Vieste, due perle affacciate sul mare della Puglia) 6 punti d’incontro, un programma che si snoda dal 7 al 10 luglio nella città di Domenico Modugno e  il 22, 23, 29 e 30 luglio nella città dei faraglioni: l’edizione 2021 del festival Il libro possibile è una edizione che ritorna a incontrare gli aficionados della lettura e i semplici curiosi con i suoi appuntamenti nelle piazze e nelle strade. Una edizione che ha scelto come slogan “Il cielo è sempre più blu” a ricordare che la pandemia, malgrado il suo terribile bilancio di persone che ci hanno lasciato, non ha vinto e non vincerà, e che il grimaldello per scardinare le porte chiuse della diffidenza e dell’isolamento non può essere che la cultura.

Articoli correlati