AI per sviluppare imprese sostenibili

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Un nuovo software dell’IBM supporta le imprese a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità e ad affrontare i rischi climatici

 

Una nuova suite di software di intelligence ambientale è stato presentato dall’IBM, che utilizza l’intelligenza artificiale per aiutare le organizzazioni a prepararsi e rispondere ai rischi meteorologici e climatici che possono causare interruzioni nelle attività, fornendo al contempo strumenti utili a valutare più facilmente il proprio impatto sul pianeta e ridurre le complessità legate all’adempienza alle normative ambientali e al reporting.

Le condizioni meteorologiche estreme, il fallimento delle iniziative per il clima e i danni ambientali causati dall’uomo sono stati citati come le tre principali fonti di rischio per le imprese nei prossimi dieci anni nel “Global Risks Report 2021” del World Economic Forum. Le aziende hanno bisogno di avere informazioni ambientali utili per affrontare queste sfide, ma i metodi attuali sono macchinosi e complessi e richiedono un lavoro manuale intenso, competenze in materia di clima e data science, e potenza di calcolo.

L’Environmental Intelligence Suite di IBM ha come obiettivo quello di aiutare le aziende a semplificare e automatizzare la gestione dei rischi ambientali e a rendere operativi i processi sottostanti, incluso il monitoraggio della gestione e del risparmio di emissioni di carbonio, in modo da raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. La Suite può contare sui dati meteorologici di cui IBM è già in possesso, sul provider globale più accurato al mondo, sull’analisi geospaziale avanzata e sulle nuove innovazioni di IBM Research. La Suite è la prima a unire in questo modo intelligenza artificiale, dati meteorologici, analisi del rischio climatico e funzionalità di monitoraggio del carbonio, consentendo alle organizzazioni di spendere meno risorse per la gestione di questi dati complessi, impiegandole invece per analizzarli al fine di ottenere informazioni approfondite e di conseguenza agire per migliorare la propria attività.

La Suite fornisce insight ambientali dettagliati tramite API, dashboard, mappe e avvisi che possono aiutare le aziende ad affrontare sia le sfide operative immediate sia la pianificazione e le strategie a lungo termine. Ad esempio, la Suite potrebbe aiutare le aziende del retail a prepararsi a gravi interruzioni nelle spedizioni o nell’approvvigionamento dei prodotti dovute alle condizioni meteorologiche, oppure supportarle nel considerare i rischi ambientali nella fase di individuazione di nuove sedi per i magazzini. Le società del settore energy e utility potrebbero determinare con maggiore precisione dove tagliare la vegetazione attorno alle linee elettriche o quali delle loro risorse critiche potrebbero essere più a rischio di incendi causati dagli effetti del cambiamento climatico. Con la Suite, inoltre, le imprese del commercio, come le catene dei supermercati, potrebbero ottenere un quadro più chiaro di come i sistemi di refrigerazione contribuiscono alle emissioni complessive di gas serra e individuare le sedi in cui è prioritario apportare dei miglioramenti.

Le aziende di tutto il mondo stanno già utilizzando molte delle principali tecnologie meteorologiche e di intelligenza artificiale presenti nell’Environmental Intelligence Suite di IBM. Ad esempio, i dati IBM sull’ambiente e l’analisi geospaziale vengono utilizzati dalla società brasiliana di etanolo, bioelettricità e zucchero BP Bunge Bioenergia per comprendere meglio la sua produzione agricola di canna da zucchero e migliorare le sue stime di mercato sulla produzione globale di zucchero. Inoltre, il leader del settore agroalimentare Cajamar aiuta gli agricoltori spagnoli che mirano a migliorare i raccolti e ridurre l’impatto ambientale tramite la sua piattaforma digitale chiamata “Plataforma Tierra”.

Articoli correlati