Home Agricoltura Agrilevante, l’agricoltura al centro del Mediterraneo

Agrilevante, l’agricoltura al centro del Mediterraneo

592
0
SHARE
agrilevante

Agrilevante, la rassegna internazionale delle macchine e tecnologie per l’agricoltura, si terrà a Bari dal 12 al 15 ottobre 2017.Oltre 50 appuntamenti e molte novità

 

Agrilevante 
Un momento della presentazione dell’edizione 2017 di Agrilevante

Sono 300 le industrie espositrici presenti ad Agrilevante 2017, provenienti da 21 Paesi. La superficie impegnata è di 55 mila metri quadrati. Le delegazioni ufficiali di operatori economici esteri provengono da 40 Paesi. Queste sono le credenziali di Agrilevante, la rassegna che costituisce il punto di riferimento per gli operatori agricoli della vasta area che comprende l’Europa meridionale, i Balcani, il Medio Oriente, l’Africa settentrionale e sub-sahariana. La manifestazione sarà ospitata a Bari come è tradizione, negli spazi della Fiera del Levante dal 12 al 15 ottobre prossimi.

Agrilevante, la rassegna delle filiere agro-industriali

La rassegna Agrilevante, dedicata alle filiere agro-industriali tipiche dell’area mediterranea, soprattutto quelle vitivinicola, olearia e cerealicola, ha dato spazio ad altre tipologie merceologiche. Un’ottima collocazione hanno ottenuto i settori delle tecnologie per le filiere bioenergetiche (spazio organizzato grazie alla collaborazione con ITABIA), gardening e manutenzione delle aree verdi, il Salone della multifunzionalità M.i.A., un’area dedicata alle manutenzioni del territorio e prevenzione dei rischi ambientali. Di rilievo sono anche il salone dell’agricoltura hobbistica e part-time “Vita in Campagna”. Le opportunità di sviluppo emergeranno nei circa 50 appuntamenti fra meeting e seminari su temi di carattere politico, economico, agronomico ed ingegneristico.

LEGGI ANCHE: Agricoltura biologica e integrata: ecco il futuro

Spazio ai droni ad Agrilevante

Ad Agrilevante esordisce anche un’area espositiva dedicata ai droni utilizzati nelle attività agricole. Questa sezione è realizzata in collaborazione con Mirumir, società promotrice di Dronitaly, esposizione di droni ad uso consumer e professionali. Tra le aziende che partecipano alla rassegna barese ci sono Aermatica, Idrony e Parrot, produttrici di dispositivi ad elica ed ala fissa. E’ previsto anche uno spazio esterno che accoglie un programma di prove dimostrative.

Puglia, regione strategica

La scelta di realizzare Agrilevante a Bari è nata dal ruolo strategico della Puglia, una regione d’eccellenza per le produzioni agricole e la grande tradizione nel settore espositivo. Questo aspetto è stato sottolineato da Massimo Goldoni, amministratore delegato di FederUnacoma, società organizzatrice della manifestazione insieme con Fiera del Levante. Secondo Nicola Zanardi, consigliere d’amministrazione di Fiera del Levante, «Agrilevante si conferma punto di riferimento importante per gli operatori specializzati italiani ed esteri offrendo occasioni di incontro e confronto su temi di grande importanza per il comparto, oltre ad un’ampia panoramica sulle più moderne tecnologie agricole».

Il mercato delle trattrici in crescita

Agrilevante è l’occasione per fare un bilancio sull’andamento del mercato delle trattrici. Sia il mercato italiano, sia quello mondiale risultano in crescita. Secondo di FederUnacoma e Ministero dei Trasporti, le immatricolazione nei nove mesi del 2017 crescono del 9,7% rispetto allo stesso periodo 2016. «Le ragioni del recupero – ha spiegato Alessandro Malavolti, presidente FederUnacoma-Confindustria – sono da attribuire alla combinazione dei redditi agricoli, il migliore utilizzo dei fondi comunitari dei Piani di Sviluppo Rurale e l’entrata a regime dei fondi INAIL per l’acquisto di mezzi meccanici di nuova generazione». Secondo Agrievolution, l’associazione mondiale dei Paesi produttori di macchinari agricoli, le vendite crescono del 13% in India rispetto allo stesso periodo 2016 ed in Cina del 34%. Anche negli Stati Uniti, Canada e Brasile i dati sulle vendite crescono rispettivamente del 6%, 19% e 26%. Il mercato russo è tornato in attivo e l’aumento si è attestato al 26%.

La Puglia delle macchine agricole

macchine agricole
Nei primi sei mesi del 2017 la vendita di macchine agriciole on Puglia è cresciuta di oltre il 31%

Anche la Puglia ad Agrilevante metterà in mostra un sistema imprenditoriale agricolo dinamico con un fabbisogno di crescita ed innovazione che si traduce nell’esigenza di acquisto di mezzi più moderni ed efficienti, che consentano produzioni sostenibili dal punto di vista economico ed ambientale. Si stimano che siano in funzione sul territorio pugliese circa 139 mila trattrici (pari al 7% del totale nazionale) concentrate prevalentemente nella provincia di Foggia (30%), Bari (27%) e Taranto (15%) ed in misura minore a Barletta-Andria-Trani, Brindisi e Lecce. Solo nel periodo gennaio-settembre 2017 è stato registrato un incremento della vendita di macchine agricole (+31,1%). «Il fabbisogno – ha sottolineato Leonardo Di Gioia, assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia – è dimostrato dalle circa 3 mila e 200 domande di aiuto pubblico pervenute per il primo bando della Sottomisura 4.1A del PSR Puglia 2014-2020 per l’acquisto di macchine agricole e impianti».

Nascono i Gruppi Operativi sulle bionenergie

Il bisogno di progetti d’innovazione nel settore sarà possibile attraverso la costituzione di Gruppi Operativi attraverso la misura 16.1 del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Puglia. Vi possono concorrere imprese, ricercatori, tecnici ed altri soggetti interessati. Il Distretto Produttivo Regionale “La Nuova Energia” si candida alla guida di questo processo. Se ne parlerà ad Agrilevante nel corso di un convegno che si terrà venerdì 13 ottobre alle ore 10 presso il Padiglione 110 (sala n. 5 del Centro Congressi).

La tappa ad Agrilevante di Image Line

Una tappa ad Agrilevante farà anche l’azienda Image Line per lanciare il progetto AgroInnovation Tour, un’occasione d’incontro e confronto sulle novità nell’ambito delle innovazioni tecnologiche applicate al settore agricolo. Durante la rassegna gli addetti ai lavori potranno conoscere i nuovi software e valutarne i benefici attraverso dimostrazioni pratiche. Ulteriori occasioni d’incontro sono venerdì 13 alle ore 14.30 con la tavola rotonda su “Biodiversità e Agricoltura di precisione” ed alle 15.30 con “L’agricoltura al tempo dei social”, l’evento organizzato dall’Associazione regionale pugliese dei tecnici e ricercatori in agricoltura (Arptra).

La sfida alla manutenzione del territorio

Gli operatori agricoli possono contribuire alla manutenzione dell’ambiente con la pulizia di canali, fossi e argini, la manutenzione di invasi e condotte per la raccolta e distribuzione dell’acqua irrigua, la manutenzione dei territori forestali con l’asportazione della biomassa eccedente, la realizzazione di corridoi tagliafuoco all’interno dei boschi. Agrilevante offre spazio alle possibili strategie di prevenzione e contrasto delle emergenze ambientali con il convegno “Dissesto, incendi, siccità: l’emergenza e le strategie” che si terrà giovedì 12 ottobre presso la il Padiglione della Regione Puglia.

Il latte 4.0, il manifesto della mozzarella

Anche i “segreti” del latte, l’oro bianco di Puglia, saranno svelati ad Agrilevante (Sala 4 del Centro Congressi) nel corso di un incontro che si terrà giovedì 12 ottobre ore 12. Sarà illustrato, inoltre, il manifesto della mozzarella: le 10 cose da sapere prima di comprarla. Sono gli ingredienti dell’evento scientifico e divulgativo sulla cultura agroalimentare mediterranea, legata alla produzione agricola del latte, che si terrà il 18 ottobre presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari. All’iniziativa, voluta dal dott. Michele Polignieri, che guida la Condotta Slow Food delle Murge, parteciperà un pool di esperti provenienti da tutta Italia.

Focus sull’agricoltura dell’Africa

Agrilevante ospita anche un momento di riflessione con il convegno “Economia agricola e stabilità politica: una sfida per l’agricoltura dell’Africa e del Mediterraneo” (venerdì 13 ottobre alle 10.30 presso il Centro Congressi) sulle strategie politiche, i meccanismi finanziari e le tecnologie in grado di favorire lo sviluppo dell’economia agricola nei territori africani.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY