Input your search keywords and press Enter.

Agricoltura lotta tra fango e acqua

Il maltempo, che ha messo in ginocchio il Paese negli ultimi giorni, ha duramente colpito anche l’intero comparto agricolo. «Decine di animali sono stati trovati morti annegati nelle stalle allagate raggiunte con difficoltà a causa della presenza di smottamenti un po’ ovunque e strade di collegamento per raggiungere le aziende agricole interrotte ed impraticabili persino con i trattori». Questa la situazione delineata attraverso il monitoraggio effettuato dalla Coldiretti per quantificare i danni provocati dalle piogge all’agricoltura in Lunigiana. «Il bilancio dei danni nelle campagne è – sottolinea la Coldiretti – ancora provvisorio perché è difficile raggiungere anche telefonicamente le imprese agricole per cercare di capire l’entità delle perdite e le emergenze da affrontare nell’immediato e nei prossimi giorni». Le situazioni più critiche si registrano nell’alta Lunigiana, in particolare nei comuni di Zeri, Pontremoli, Filatteria, Bagnone e Mulazzo. A Mulazzo, nel borgo dei librai famoso in tutto il mondo, sono state evacuate 200 persone a scopo precauzionale a causa di una frana. Danni anche a Podenzana, frazione limitrofa ad Aulla: la violenza dell’esondazione del fiume Magra ha devastato il centro della città e inghiottito alcuni bovini.

Print Friendly, PDF & Email