Aerei ad idrogeno, accordo tra Wizz Air e Airbus

Le compagnie collaboreranno in vista delle opportunità operative e infrastrutturali degli aerei alimentati a idrogeno

 

Accordo tra Wizz Air e Airbus per passare agli aerei ad idrogeno. Grazie a questa collaborazione, Wizz Air analizzerà il potenziale di operazioni alimentate a idrogeno, altamente efficienti e a bassissimo costo. Questo fornirà a Wizz Air una panoramica molto più approfondita dell’impatto positivo che l’utilizzo di un aeromobile a idrogeno a emissioni zero potrebbe avere sul modello di business della compagnia.

L’obiettivo di questo Memorandum of Understanding (MoU) è identificare le opportunità e le sfide operative e infrastrutturali degli aeromobili a idrogeno. Entrambe le parti collaboreranno per sviluppare una comprensione approfondita di:

  • Evoluzione dell’ecosistema globale dell’idrogeno dal punto di vista sociale, della regolamentazione, dei prezzi dell’energia e delle infrastrutture.
  • Impatto degli aeromobili a idrogeno sulla flotta, sulle operazioni e sulle infrastrutture di Wizz Air, compresi la rete, la programmazione, le basi a terra e gli aeroporti, e considerando inoltre le caratteristiche specifiche degli aeromobili, come l’autonomia raggiungibile e il tempo di rifornimento.

Johan Eidhagen, Chief People & ESG Officer, Wizz Air ha dichiarato: “Wizz Air continua a perseguire una strategia volta a una crescita ambiziosa per mantenere il suo impegno nel rendere i viaggi accessibili a tutti, offrendo al tempo stesso un’ottima esperienza a bordo di una delle flotte più giovani ed ecologiche d’Europa. Crediamo che crescita e sostenibilità non si escludano a vicenda, e che le nuove tecnologie all’avanguardia aprano la strada a viaggi aerei più sostenibili. Questo importante accordo con Airbus farà progredire l’aviazione sostenibile in tutto il mondo attraverso lo sviluppo di operazioni ultra-efficienti e di modelli commerciali innovativi. Siamo assolutamente entusiasti e non vediamo l’ora di iniziare la collaborazione”.

Glenn Llewellyn, Vice Presidente di Zero Emission Aircraft, Airbus ha dichiarato: “La collaborazione con i nostri clienti è fondamentale per lo sviluppo di aerei a emissioni zero e a impatto climatico zero entro il 2035. Siamo molto lieti di avere Wizz Air a bordo per collaborare alla ricerca e allo sviluppo dei requisiti per aerei all’interno di un ecosistema aeronautico alimentato a idrogeno. La comprensione delle prestazioni della flotta e della rete aerea ci consente di definire meglio le caratteristiche architettoniche di un futuro velivolo ZEROe, nonché l’impatto sugli aeroporti, sull’assistenza a terra e sulla rete di rotte.”

Questo accordo con Airbus si fonda sul riconoscimento di Wizz Air come scelta di viaggio aereo più efficiente dal punto di vista ambientale e sulla campagna di sostenibilità della compagnia, “Fly the Greenest”, che esorta i passeggeri a prendere la decisione giusta quando decidono di volare. La campagna serve a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che Wizz Air gestisce una delle flotte più giovani ed efficienti del mondo. Wizz Air opera infatti con le più basse emissioni di CO2 per passeggero-chilometro tra tutte le compagnie aeree concorrenti e, se tutte le compagnie aeree fossero efficienti come Wizz Air, le emissioni europee di CO2 derivanti dal trasporto aereo si ridurrebbero del 34%.

Nel novembre 2021, Wizz Air ha firmato un accordo con Airbus per l’acquisto di altri 102 aeromobili A321, di cui 75 A321neo e 27 Airbus A321XLR. L’ordine è stato approvato a larga maggioranza dagli azionisti in un’assemblea straordinaria tenutasi il 22 febbraio 2022.

Con il nuovo ordine, il portafoglio consegne di Wizz Air comprende un ordine fermo per 34 A320neo, 240 A321neo e 47 A321XLR, oltre all’ordine aggiuntivo per 15 A321neo e ai diritti di acquisto per 75 A321neo. Ciò rappresenta un totale di 411 aeromobili.

Articoli correlati