Adottare cani a distanza: al via il progetto a 4 zampe di Sassari

Al canile comunale di Sassari sarà possibile adottare cani a distanza, ospitati dalla struttura. Un progetto per i cani, promosso dall’associazione Qua la zampa.

Adottare cani a distanza è possibile a Sassari. Per dare affetto e possibilità di un futuro migliore anche ai quattro zampe, che per qualsiasi ragione non sono mai notati dai visitatori, nel canile comunale di Sassari parte un progetto che coinvolge i circa 200 esemplari, quasi tutti adulti e molti dei quali avanti con gli anni.

Adottare cani a distanza: un progetto firmato Qua la zampa

Adottare cani a distanza
Il progetto promosso da Qua la zampa per adottare cani a distanza

Perché, come spiegano dal canile, a volte sono molto timidi, chiusi, forse per qualche brutta esperienza vissuta in passato. Oppure sono semplicemente sfortunati e nessuno, in tanti anni, “ha mai notato il loro tartufo umido e la loro coda in movimento frenetico”. Sono i cani più anziani o difficilmente adottabili, ospiti del canile del Comune di Sassari. Ora però ‘Qua la Zampa’, l’associazione che gestisce la struttura, ha ideato per loro un nuovo progetto. Per loro e per chi, pur desiderando avere un amico a quattro zampe, non dispone né dello spazio né del tempo necessari per il benessere del cane.

Adotatre cani a distanza: il programma dell’Adozione a distanza

Chi è interessato può visitare il canile e scegliere la bestiola che più lo colpisce, indicando il nome alla responsabile e allo staff, e adottare un cane a distanza. Da quel momento, in accordo con il personale, chi lo adotta potrà recarsi a far visita al cane prescelto, portarlo a passeggio e occuparsi di lui con coccole, giochi, etc.

Ci sono tre modalità per l’adozione a distanza dei cani: nella prima si può scegliere semplicemente di donare una cifra prestabilita. La seconda, “Una giornata per le coccole”, prevede, oltre la donazione, anche la possibilità di fare visita all’amico a quattro zampe per coccole e carezze in giorni e orari concordati.

La terza, “Una passeggiata con il mio amico Doc”, include – se il cane lo consente -, anche passeggiate in zone prestabilite. La quarta opzione è invece riservata esclusivamente ai cani più anziani. Si chiama “Adotta un Vecchino” e prevede anch’essa un versamento mensile, visite, coccole e, se è possibile, brevi passeggiate. Un modo per regalare, e regalarsi, momenti felici all’aria aperta.

Adottare cani a distanza: le quote

La somma donata non sarà strettamente collegata al tipo di adozione che il cittadino sceglierà. Sono previste tre quote mensili da 10, 15, 20 euro. Tutti riceveranno il certificato di adozione a distanza con la foto dell’amico a quattro zampe.

I vecchietti coinvolti nel progetto

Il progetto – evidenziano dall’associazione – desidera dare visibilità agli ospiti del canile che per molteplici motivi sono difficilmente adottabili o che sono poco notati dai visitatori. Allo stesso tempo mira a favorire l’adozione a vita, soprattutto dei cani svantaggiati come i vecchietti e i cani paurosi. Altro obiettivo è quello di migliorare la socializzazione dei cani con le persone e poter acquistare cibo speciale per cani anziani e con patologie, grazie alle donazioni. La speranza è inoltre che in alcuni casi l’adozione a distanza possa diventare una vera e propria adozione, soprattutto per i vecchietti che potrebbero così vivere gli ultimi anni con il calore di una famiglia.

Le informazioni per l’adozione

Per informazioni è possibile chiamare il 3339080857. La struttura, in località Funtana sa figu sulla strada per Osilo, ospita circa 200 cani, quasi tutti adulti. È visitabile dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 11,30. Sarà possibile prendere eventualmente appuntamento fuori dagli orari stabiliti.

Articoli correlati