Input your search keywords and press Enter.

Acque reflue, best practice a Stornarella

Si chiama Demoware ed è un progetto europeo finanziato dall’Unione Europea, che ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo delle acque reflue. Il progetto si sviluppa anche in Puglia, in Capitanata per la precisione, e vede partner  ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione), IRSA,  CNR e l’azienda Fiordelisi Srl. Proprio nella sede dell’azienda a Stornarella (FG), c’è un impianto dimostratore per il riuso delle acque a fini agricoli, anche attraverso la sperimentazione per il riuso delle acque reflue a fini irrigui. Una sperimentazione che ha dato ottimi risultati tanto che  questi serviranno per stilare le prossime linee guida della Commissione Europea sul riuso delle acque, linee che stabiliranno inoltre i requisiti minimi di qualità dei reflui depurati: lo ha annunciato Laura Alcalde Sanz, funzionaria della Commissione Europea, collegata in videoconferenza col workshop “Il progetto Demoware e il riuso delle acque in agricoltura in Puglia“, organizzato da ARTI, in collaborazione con IRSA CNR e Fiordelisi.

fiordelisi-acque-reflue

I risultati di tre anni di sperimentazione nell’impianto dimostratore della Fiordelisi a Stornarella hanno permesso di verificare che le acque depurate sono adeguate per l’uso a fini irrigui

L’impianto  pilota – Nell’impianto di Capitanata per la depurazione delle acque, (uno dei 10 impianti dimostratori del progetto localizzati in Europa e Israele), i processi produttivi dell’azienda comportano un consumo rilevante di acqua per la coltivazione e la trasformazione dei prodotti agroindustriali e la conseguente produzione di acque reflue.; queste ultime vengono trattate attraverso un processo a fanghi attivi e il successivo affinamento per ultrafiltrazione: l’acqua così depurata è utilizzata per l’irrigazione del campo sperimentale. I risultati di tre anni di sperimentazione hanno permesso di verificare che le acque depurate sono adeguate per l’uso a fini irrigui e che possono inoltre consentire notevoli risparmi nell’uso di fertilizzanti chimici, dato che conservano importanti nutrienti utili per le colture.

 Spazio all’economia circolare – Demoware  è un progetto europeo della durata di 3 anni (terminerà a dicembre 2016) cofinanziato dal 7° Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico dell’Unione Europea.  L’obiettivo principale del progetto Demoware è quello di stimolare l’innovazione e migliorare la coesione a livello europeo nel settore del riuso delle acque reflue opportunamente trattate.

La promozione del riuso delle acque costituisce un tassello importante nell’ottica dell’economia circolare, poiché le prospettive del riuso delle acque sono di crescita esponenziale. Però la mancanza di una regolamentazione adeguata, competenze e consapevolezza pubblica compromettono la capacità europea di sviluppare adeguati progetti per il riuso dell’acqua, e questo progetto sta a dimostrare che la problematica ambientale di gestione dell’acqua richiede consapevolezza e processi di governance ai vari livelli (locale, nazionale ed europeo), con un’attenzione specifica al controllo e al monitoraggio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *