Input your search keywords and press Enter.

Acqua: ripartire dal 2007

«Il futuro sull’acqua lo scegliamo noi, tutti insieme. Dopo la vittoria sul referendum acqua, niente giochetti alle spalle dei cittadini». Lo chiede il WWF, sottolineando la necessità di ripartire dalla proposta di legge di iniziativa popolare presentata nel 2007 dal Forum dei movimenti per l’acqua. Questo movimento, indipendente dai partiti, ha raccolto 1.400.000 firme per arrivare ai referendum ed ha fatto una campagna referendaria dal basso, con pochissimi fondi raccolti attraverso donazioni e sottoscrizioni, organizzando migliaia e migliaia di iniziative in tutti i comuni italiani. I cittadini si sono recati alle urne ed hanno votato sì, bloccando la privatizzazione dell’acqua. «Ma dal referendum – sottolinea il WWF – è uscito anche un altro messaggio con forza: mai più fuori dalle scelte per l’acqua, si a una partecipazione basata sulla corretta informazione, sulla consultazione preventiva dei cittadini e sul loro coinvolgimento per il futuro dell’acqua». Per questo occorre ripartire dalla legge di iniziativa popolare sottoscritta da 400mila italiani, finora rimasta ai margini delle scelte di Palazzo.

Print Friendly, PDF & Email