Input your search keywords and press Enter.

Accordo tra MPX ed E.ON per energia in Brasile e Cile

Lo sviluppo di progetti di energia termoelettrica e rinnovabile in Brasile e Cile è l’obiettivo dell’accordo raggiunto tra la società brasiliana MPX e il Gruppo E.ON. Le aziende hanno annunciato un accordo preliminare per una joint venture al 50%, con l’obiettivo di sviluppare produzione energetica e relative attività di fornitura e trading in Brasile. La partnership punta a sviluppare una capacità totale pari a 20mila MW in Brasile e Cile, diventando così la più grande compagnia energetica privata in Brasile. La capacità di generazione prevista è pari al 20% di quella attuale e complessiva del Brasile.

L’accordo prevede un investimento di 350milioni di euro da parte di E.ON, che parteciperà all’aumento di capitale da 423milioni di euro lanciato da MPX, ottenendo così una partecipazione del 10% nel capitale della società. Come socio di minoranza E.ON avrà diritto, inoltre, a un rappresentante nel Consiglio di Amministrazione di MPX, che possiede 11 mila MW di progetti già autorizzati che saranno sostenuti dalla joint venture: i progetti Açu a Rio de Janeiro (5.400 MW), il progetto Castilla in Cile (2.100 MW), le centrali Sul e Seival a Rio Grande do Sul (1.300 MW) e l’espansione TPP Parnaíba in Maranhão (2.200 MW). Inoltre per i progetti Açu, E.ON in virtù della joint venture avrà l’opzione per un ulteriore quota del 38,9.

L’operazione, che sarà conclusa nel secondo trimestre del 2012, rappresenta il primo investimento di E.ON in Brasile, uno dei mercati di riferimento per la crescita del Gruppo al di fuori dell’Europa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *