Input your search keywords and press Enter.

Abusivismo edilizio, importante il disegno di legge

Giungere alla definizione di un disegno di legge in materia di prevenzione e repressione dell’abusivismo edilizio quanto più condiviso. Lo sostiene il consigliere regionale pugliese Franco Pastore (Gruppo Misto – Psi), alla luce dell’audizione che si è tenuta in V commissione consiliare alla Regione Puglia, durante la quale è stato fatto il punto sulla situazione e gli strumenti in atto.

“Ci muoviamo nell’ordine di circa duemila provvedimenti amministrativi l’anno – ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica della Regione Puglia Angela Barbanente – con un risultato spesso lesivo della dignità dell’amministrazione, perché a fronte del grande impegno, spesso non si ha la possibilità di far rispettare le regole”. Importante, a tal fine, è mettere in pratica i vari protocolli esistenti con altri soggetti istituzionali, le procure e le forze dell’ordine, essenziali per potersi sostituire ai comuni che, per vari motivi, non riescono ad intervenire. Uno strumento, a tal proposito, è il S.i.t., sistema informatico territoriale della regione e dei comuni che contiene i dati dei vari abusi edilizi che si compiono nei diversi territori. Un’altra iniziativa è il disegno di legge sull’abusivismo edilizio che ha l’obiettivo di disciplinare il procedimento in modo chiaro e trasparente con la collaborazione dei comuni e soprattutto di quei soggetti preposti alla realizzazione dei procedimenti. Con tale provvedimento saranno messi in campo nuovi strumenti operativi incastonati in un’nuova organizzazione che vede una fitta rete fra regione e amministrazioni comunali. Si aggiunge anche un fondo di rotazione. Sarà predisposto, in ultimo, un sistema di rilevamento territoriale in grado di individuare le modificazioni avvenute e segnalarle alle forze dell’ordine, con una banca dati dell’abusivismo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *