Input your search keywords and press Enter.

Abruzzo: differenziare fa bene

Abruzzo leader nella raccolta della carta. Secondo il XVI Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone pubblicato da Comieco, nella regione sono state raccolte solo nel 2010 oltre 50mila tonnellate di materiale, con un incremento del 3,2% rispetto all’anno precedente. «Grazie all’aumento della raccolta differenziata e ad una media regionale salita a 38,7 kg per abitante l’Abruzzo è la regione più virtuosa del Sud, dopo la Sardegna», ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

Tra le provincie Teramo si conferma la più virtuosa grazie ad una media procapite di 43,5 kg di carta e cartone differenziati da ciascun abitante; al secondo posto Chieti con 41,2 kg/ab, seguita da Pescara (38,6 kg/ab) e L’Aquila (31 kg/ab). E differenziare i rifiuti fa sì bene all’ambiente ma anche al portafogli. Notevoli sono infatti i benefici in termini economici, ad esempio per i mancati costi di discarica, e sociali, grazie ai nuovi posti di lavoro connessi al riciclo. «Dal 1999 al 2010 in Abruzzo, – ha chiarito Montalbetti – grazie alla raccolta differenziata di carta e cartone i benefici hanno superato i 48 milioni di euro».

Print Friendly, PDF & Email