Input your search keywords and press Enter.

A Rutigliano seminario sul Sistri

Si è svolto con l’obiettivo di sciogliere dubbi e perplessità inerenti il Sistri e di portare alla ribalta un argomento di così forte interesse, il seminario Sistri: il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, organizzato a Rutigliano (Ba) da FORLAND, associazione di promozione sociale che da poco opera sul territorio per la formazione e lo sviluppo dello stesso e particolarmente sensibile alle tematiche ambientali. Promuovendo attività di sensibilizzazione di tale portata, ForLand intende così stabilire un contatto sempre vivo con il territorio.
logo forlandIl Sistri, l’ultimo progetto del Ministero dell’Ambiente in tema di rifiuti, entrato in vigore lo scorso 13 gennaio (D.M. 17 Dicembre 2009) si prefigge di riorganizzare tutto il sistema di controllo e tracciabilità dei rifiuti speciali attraverso l’informatizzazione dell’intera filiera e l’interconnessione dei vari organismi coinvolti nella tutela ambientale (Arpa, Ministero dell’Ambiente, Ispra).
I destinatari dell’iniziativa, obbligati per legge ad iscriversi al nuovo sistema, sono i produttori di rifiuti pericolosi, sia imprese che enti, i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione, i trasportatori e gli operatori di trasporto intermodale, i consorzi istituiti per il recupero e il riciclaggio, le imprese di smaltimento di rifiuti ed infine tutti quei soggetti pubblici e privati della regione Campania che trattano la materia.

pericolosi

Il seminario Sistri: il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti , patrocinato dai Comuni di Rutigliano e Noicattaro, Provincia di Bari e Regione Puglia, ha visto anche la partecipazione della Camera di Commercio di Bari, del Wwf Italia Sezione Puglia e della Cia Puglia. L’intento dell’incontro va oltre la semplice informazione: l’obiettivo finale è scuotere chi fa finta di non sentire i richiami normativi vigenti.
All’incontro sono intervenuti personaggi di spicco, come il Segretario dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali Dario Patruno, che ha chiarito il ruolo dell’Albo nel Sistri e i tempi di attuazione, il Presidente del Wwf Italia Sezione Puglia Antonio De Feo che ha trattato il tema della tutela dell’ambiente, obblighi e dubbi sul sistema, Giuseppe Dalena, presidente del Consorzio provinciale CRETA, che ha illustrato la necessità di una sinergia tra cittadini, imprese e istituzioni nell’ottica di una nuova politica dei rifiuti, e il Vice Presidente regionale della Cia Francesco Catapano, che ha approfondito le problematiche del Sistri e le sue applicazioni in agricoltura.

invito giornata informativa

Durante il convegno si è cercato di  di inquadrare gli obiettivi generali della nuova legge. Da un lato semplificazione e dall’altro evidenza nella gestione. Semplificazione perché si passa da un sistema documentale composto da tre documenti distinti, come il Formulario di identificazione dei rifiuti, il Registro carico/scarico e il MUD (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) ad una procedura unica, informatizzata e facile da compilare. Evidenza, in quanto il legislatore ha inteso rafforzare il controllo della movimentazione dei rifiuti, soprattutto nella lotta al traffico illegale. Il controllo dei dati sarà infatti gestito direttamente dal Comando dei Carabinieri per la tutela dell’ambiente con l’apporto dell’ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e l’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.
Per info, info@forland.it oppure visita la pagina di facebook dell’evento

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *