Input your search keywords and press Enter.

A Roma capitale il più grande parco archeologico al mondo

È nato in Italia il parco archeologico più grande al mondo che tutti i Paesi ci invidiano già: all’alba di sabato 3 luglio, grazie a un’ordinanza del sindaco Ignazio Marino, a Roma è scattato il divieto di transito per auto e moto private in via dei Fori imperiali, nel tratto che va da Largo Corrado Ricci al Colosseo. Autorizzati al transito solo bus, taxi e veicoli d’emergenza.

Una passeggiata nella storia, da fare a piedi o in bici, in un’area, unica al mondo per estensione, dove curiosare tra sepolcri, mercati e basiliche che raccontano la vita di secoli, tra i colli Palatino ed Esquilino.

L’importanza, il fasto dei Fori imperiali si deve a Giulio Cesare che decise di ampliare la grande piazza centrale della Caput mundi e vi fece costruire accanto una nuova piazza circondata di portici, dove erano esposte opere d’arte e sculture e un tempio. Sotto l’imperatore Traiano, poi, nel II sec. d.C., il foro diventò quello che ai nostri tempi si definisce centro direzionale, dove si decidevano anche le sorti dell’Impero, che all’epoca si estendeva su tre continenti.
Il nastro è stato tagliato dal sindaco di Roma capitale insieme con il presidente della Camera Laura Boldrini. Marino, ospite della trasmissione televisiva “Today” prodotta dalla Bbc ha spiegato il motivo della sua decisione di riconsegnare alla storia il Colosseo, finora utilizzato come rotatoria per il traffico caotico della città.

All’inaugurazione della Notte dei Fori, romani e turisti hanno partecipato alla festa sotto le stelle con tanto di acrobati, artisti di strada, musica, piece teatrali, anche danzatori, video e foto proiettati sui monumenti e un funambolo che camminava su un filo teso sopra le rovine romane.

Purtroppo, però la serata è stata disturbata da una manifestazione di protesta di cittadini contro l’ipotesi di una discarica nella zona sud della città, guidata dall’ex primo cittadino Gianni Alemanno. Il presidente della Camera Boldrini ha rinunciato al suo discorso e abbandonato la festa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *