Input your search keywords and press Enter.

A casa di Nicky per imparare a vivere eco

Nicoletta Crisponi alias Nicky

Si chiama Nicoletta Crisponi, Nicky per gli amici. Per una settimana, fino al giorno 12 ottobre, ogni giorno Nicky compirà azioni ecosostenibili in una casa, in vetrina sotto gli occhi dei passanti, che le è stata messa a disposizione da Ka Group, azienda ferrarese leader in progettazione e realizzazione di impianti a energia rinnovabile e domotica. L’appartamento è stato realizzato nel Life Style Shopping Center “Le Piazze” di Castel Maggiore a Bologna, all’interno dello spazio che poi occuperà l’iK Econcept.

Usare elettrodomestici classe A tenuti alla temperatura corretta e lampadine a basso consumo o led, tutti spenti quando non sono in funzione e caricabatterie staccati dalla presa quando non usati. Luminosità del pc al minimo. Fare la raccolta differenziata, produrre energia per ricaricare il cellulare pedalando alla cyclette, Nicky già da ieri documenta, anche attraverso il suo blog e i social network, come possa essere semplice e confortevole vivere all’insegna del risparmio energetico e nel rispetto dell’ambiente.

“Chi passa rimane stupito nel vedermi qui, non credono che ci viva davvero – racconta Nicky -. Invece sì, mi sto trovando bene, anche la notte è passata tranquillamente. Ricevo visite da amici, ho avuto buon riscontro dai social e vedo la gente incuriosita dall’iniziativa che chiede anche consigli sul risparmio energetico”.
La blogger costruirà da sé oggetti (una lampada) e accessori (una borsa) in materiale riciclato. Nicky interagirà anche con altra gente: sarà aiutata dai giocatori della Ka volley maschile a montare mobili, dai fioristi di Urban Flower ad allestire un orto indoor illuminato con le luci a led, farà lezione di pilates con gli insegnanti del centro fitness Prime, si rifarà il trucco col makeup bio di una esperta in materia. Nicky cucinerà su una piastra a induzione e proverà le specialità dei ristoranti e dei bar del Life Style Shopping Center.

“Beh, diciamo che andrò ad abitare un appartamento dotato di tutti quegli accorgimenti  sostenibili in grado di farci risparmiare sulla bolletta di casa ma – aggiunge Nicky -, soprattutto, di non sprecare risorse. Non basta?”

L’interno dellla casa vetrina

Nicky non è una di quelle persone che acquista solo prodotti Bio “perché, ahimè, non ho uno stile di vita in grado di permettermi di poter scegliere grandi cose al di fuori delle offerte speciali”, che sta attenta alla provenienza della frutta al supermercato o compra solamente quaderni di carta riciclata. “Faccio il mio piccolo chiudendo il rubinetto quando lavo i denti; utilizzo i fogli di brutta in fronte e retro e vado a piedi o in bicicletta. Nell’ufficio dove lavoro, per esempio, invito anche i miei colleghi a stampare solo ciò che è strettamente necessario, così come a scegliere se a colori o in bianco e nero, a spegnere le luci durante il giorno e fare le scale anziché prendere l’ascensore. Ho addirittura stampato – ovviamente su un foglio riciclato, specifica Nicky – una tabella con tante foche abbinate ai nostri nomi: ogni volta che qualcuno mandava in stampa documenti non necessari, uccideva una foca barrandoci sopra, mentre quando non lo faceva, ne salvava una e questa veniva colorata. Ovviamente l’idea di salvare le foche monache era prettamente simbolica ma ha aiutato tutti a riflettere, a cominciar ad abituarsi a un pensiero più sostenibile”.

L’interno della casa di Nicky in diretta streaming

Per Nicky si tratta di mettersi in gioco con questa prova di sostenibilità e vedere quanto effettivamente uno stile di vita di questo tipo possa portare, “una nuova sfida che sono pronta ad intraprendere e condividere con tutti voi”, invita. Userà oggetti altamente tecnologici ma ecologici, adotterà piccoli accorgimenti  giornalieri e “ne imparerò da chiunque voglia insegnarmi o farmi notare quello che sbaglierò – Nicky sarà costantemente sotto l’occhio vigile dei passanti e degli utenti che seguiranno l’avventura della giovane donna in streaming – e, come in ufficio facevamo con le foche, qui lo faremo con le lampadine”.

Una lavagna aggiornerà gli avvenimenti nella casa e indicherà, anche se in modo approssimativo, quanto si sarà risparmiato con un certo numero di lampadine, che saranno accese – per avere un vero e proprio colpo d’occhio di quanto una settimana a basso consumo possa effettivamente far risparmiare – il giorno dell’inaugurazione del nuovo negozio Ik ECOncept.

Tutto quello che accade nella casa di Nicky sarà raccontato attraverso i social network. Su Twitter (@ik_econcept), Facebook (iK ECOncept) e Instagram (ik_econcept). Hashtag ufficiale #casadiNicky, #ikitalia. Online su www.ik-italia.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *