Input your search keywords and press Enter.

Una piscina tutta speciale

Un agriturismo con tanto di piscina non è certo una novità: lo diventa però se la piscina è interamente biologica. E interessa ancora di più se si tratta dell’unica realtà del genere nel Mezzogiorno. A Villa Castelli, in provincia di Brindisi, Lorenzo Marco Elia ha rincorso per anni il sogno di realizzare una piscina che fosse naturale. Una piscina è definita naturale quando funziona secondo principi ecologici sfruttando l’autodepurazione biologica delle acque naturali. «Ha la funzione di un lago naturale – spiega Lorenzo Elia – provvisto di un laghetto in cui sono state messe a dimora numerose piante che aiutano la purificazione dell’acqua, creando un’area vitale per i microrganismi. Il flusso dell’acqua è programmato e avviene attraverso alcuni strati di sabbia e breccia, permettendo ai microrganismi la purificazione permanente dell’acqua. La base per la procedura di purificazione biologica sono le piante, in stretto collegamento con un filtro di sali minerali».

la piscina in costruzione

la piscina in costruzione

la piscina biologica dell'agriturismo a Villa Castelli

la piscina biologica dell'agriturismo a Villa Castelli

 

 

 

 

 

 

 

 

Un ingegnoso e perfetto meccanismo come spesso solo madre natura sa realizzare. Elia, negli anni ’80, eredita dai genitori l’azienda agricola di famiglia. E’ quindi degli anni ’90 la nascita dell’agriturismo “Masseria Sciaiani Piccola”, che si distingue subito per la filosofia assai “bio” nelle molteplici attività aziendali; produzioni rigorosamente biologiche di olio extravergine di oliva, ortaggi e frutta, realizzazione di una delle prime fattorie didattiche pugliesi, e soprattutto la piscina biologica.

la piscina dell'agriturismo

la piscina dell'agriturismo

L’impianto della piscina naturale è  suddiviso fondamentalmente in due aree, l’area di utilizzo e l’area del trattamento dell’acqua (chiamata vasca di rigenerazione). Nessun problema quanto a temperatura dell’acqua e purezza della stessa. L’acqua, infatti, viene riscaldata superficialmente dal sole e questo calore si trasferisce all’acqua più profonda. Così come la tradizionale tecnologia delle piscine basata sull’uso di cloro è sostituita da un sistema di trattamento biologico dell’acqua, mediante il quale l’acqua viene purificata in modo biologico con un filtro costituito da piante. Quindi è possibile nuotare e fare il bagno senza problemi di allergie al cloro o irritazioni degli occhi. In ogni caso, il cuore dell’impianto è il filtro biologico di piante, che fornisce acqua per il bagno con la qualità dell’acqua potabile, come si può trovare solo nei cristallini laghi alpini. Un laghetto balneabile, quello della masseria nel Brindisino, che l’è valso l’”Oscar della creatività”, nell’ambito di una selezione che ha visto solo sette realtà premiate su tutto il territorio nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *