Input your search keywords and press Enter.

Alessandro Caponio da Bari ad Auschwitz in bicicletta – Un cambio di rotta

10367163_932480103497846_3088927878042090610_nOggi, lunedì 28 dicembre, si è svolto a Palazzo di Città l’incontro tra l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli e  Alessandro Caponio in partenza per un viaggio in bicicletta. La sua destinazione è il campo di sterminio di Auschwitz (Birkenau) in Polonia per donare al museo dell’Olocausto una piantina di ulivo pugliese quale simbolo di pace della nostra terra.

L’impresa di Caponio, socio fondatore del Piccolo Conservatorio di Cassano delle Murge e istruttore nazionale di Nordic Walking, vede coinvolte organizzazioni quali l’UNHCR Italia, Nordic Walking Sud Asd e Cammini di Puglia. Il Comune di Bari- assessorato allo Sport, condividendo gli obiettivi dell’iniziativa, patrocina il viaggio del cittadino di Cassano delle Murge. «Abbiamo voluto patrocinare l’impresa di Alessandro Caponio – commenta l’assessore Petruzzelli – perché affida alle due ruote di una bicicletta, il mezzo di locomozione più verde che c’è, un messaggio di pace di valore universale».

A fine gennaio Alessandro Caponio dovrebbe essere già arrivato a destinazione, ed è previsto che si colleghi via skype da Auschwitz durante il concerto che il 27 gennaio 2016, nel Giorno della Memoria delle vittime dell’Olocausto, il Piccolo Conservatorio di Cassano delle Murge organizzerà nell’auditorium del Liceo scientifico G. Salvemini di Bari.

Lo scopo dell’impresa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica ai temi dell’educazione dei bambini nei Paesi più poveri del mondo e di raccogliere fondi, che andranno in parte all’UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e Sfollati); l’importo verrà destinato al programma EDUCATE A CHILD, il cui primo obiettivo era di garantire l’accesso all’educazione primaria a 172.000 bambini rifugiati di 12 paesi: tra i quali Ciad, Etiopia, Iran, Siria, Uganda, Yemen. Un traguardo raggiunto e superato: sono, infatti, 176.880 i bambini che sono tornati a scuola in appena 12 mesi.

UNHCR focuses on education and leadership for refugee women and girls. Education is key in preparing girls to protect themselves and manage their lives. It also lays the fondation for girls to aspire for acquire leadership positions and participate in decision-making. Refugees from Myanmar at Umpium Refugee camp in Thailand. UNHCR / R. Arnold / January 2008

L’istruzione è un diritto universale, un elemento chiave che consente ai bambini rifugiati e sfollati di avere un’opportunità per costruirsi un futuro migliore.

Il progetto entra adesso nella sua seconda fase, con l’obiettivo di continuare a garantire strutture scolastiche sicure, materiali scolastici e lezioni di qualità per fornire scolarizzazione ad altri 50.000 bambini. Tra gli obiettivi a lungo termine c’è quello di assicurare un’educazione primaria di qualità ad almeno 3 milioni di bambini rifugiati e quello di estendere l’educazione secondaria a un milione di ragazzi. http://www.unhcr.it/

La raccolta fondi – I fondi raccolti durante tutto il viaggio, con donazioni di privati/aziende/associazioni/enti pubblici verranno suddivisi come segue: 1/3 per l’UNHCR; 1/3 per l’organizzazione del concerto del 27 gennaio 2016; 1/3 per le spese del viaggio. Le donazioni potranno essere effettuate in questo modo (inserire la causale: UNHCR):

PayPal (mail: musicamondo.pasquino@libero.it).

Bonifico bancario sul conto dell’ASS. CULTURALE MUSICALE MUSICAMONDO

IBAN: IT09 K084 6041 4300 0001 2016 385 – BCC di Cassano delle Murge e Tolve (BA)

Contanti/assegni direttamente c/o la sede del Piccolo Conservatorio, Via Trieste 104 – Cassano delle Murge o durante il concerto del 27 gennaio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *