Input your search keywords and press Enter.

1° maggio tra maghi, api e trekking (malgrado il maltempo)

Il fine settimana arriva uguale, nonostante il maltempo previsto. E con lui le nostre proposte per trascorrere un weekend a contatto con la natura.
Due le attività escursionistiche organizzate nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia per la giornata di sabato 30 aprile, peraltro inserite tra le azioni della Carta Europea per il Turismo Sostenibile. “Per boschi e masserie” è una passeggiata organizzata dall’associazione Gemap “Gruppo Escursionistico Murgia a Piedi” con la collaborazione dell’Associazione “Lino delle Fate” in zona Curtaniello. Si visiterà la grotta di San Michele e una tipica masseria murgiana con degustazione di prodotti locali. (Informazioni; 3477831817, 3475382976).

Con l'associazione Gemap "Gruppo Escursionistico Murgia a Piedi", si visiterà la grotta di San Michele e una tipica masseria murgiana

Con l’associazione Gemap “Gruppo Escursionistico Murgia a Piedi”, si visiterà la grotta di San Michele e una tipica masseria murgiana

L’altra iniziativa è realizzata dall’associazione CicloMurgia; Un ciclonoleggio a Pescariello è il suo nome, e propone un’escursione in mountain bike, 26 km classificati però come “facili”, che partirà dalla Stazione Ferroviaria di Pescariello per raggiungere Bosco Pompei, Pulo di Toritto, Masseria De Angelis. Pedalata senza eguali tra murgia aperta e querceta, nella stagione in cui il Parco raggiunge il suo massimo splendore di colori e di biodiversità. Per maggiori informazioni: info@ciclomurgia.com
Una giornata tra torri e calette selvagge, per fare trekking, però al mare. L’insolito trekking costiero, 6 km e mezzo di bassa difficoltà, partirà da Torre Cintola, torre costiera seicentesca, e si dipanerà tra le spiaggie deserte profumate di timo e le calette a picco sul mare al sapor di posidonia. Proseguendo si raggiungerà un antico tracciato della via Traiana, fino a raggiungere una chiesetta in grotta.  Sarà quindi la volta dei resti di Torre San Giorgio da cui si scorge in lontananza l’inconfondibile muraglione messapico di Egnazia. Passeggiando tra oliveti secolari, si tornerà sulla costa fino all’Abbazia di Santo Stefano: gioiello architettonico incastonato in un promontorio tra due porti naturali, scelta dai Cavalieri di Malta quale quartier generale dell’omonimo feudo gerosolimitano. Dopo una sosta in questo paradiso terrestre, si torna a Torre Cintola, dove non si disdegna un aperitivo di mare. L’escursione è organizzata dalla cooperativa Serapia .

massafra gravine

Una proposta per il 1° maggio: la visita a Massafra con le sue gravine

Per la giornata del 1° maggio, sperando in un dietrofront del maltempo, ecco la programmazione escursionistica dell’associazione culturale Terra delle Gravine. Siamo nel territorio di Mottola, dove fanno da padroni storia e suggestioni naturalistiche. Dal bosco di Sant’Antuono si esce allo scoperto nell’ampia area a macchia–gariga a ridosso della gravina di Corneto. Da visitare i villaggi rupestri di San Sabino e San Vito, le rispettive chiese rupestri (nella foto di copertina, la chiesa di san Nicola)e la caratteristica porcilaia interamente ricavata in seno al tufo, nonché lo scenografico avucchiaro. Un percorso di circa 10 km, difficoltoso a tratti e quindi indicato per persone esperte. Clicca qui per le informazioni.
Oppure, sempre domenica 1° maggio, si può optare per esplorare Massafra e le sue gravine (sempre maltempo permettendo) ; anche in questo caso non mancano masserie storiche affacciate sul golfo di Taranto, praterie di fiori, voli di falchi e inaspettate chiese rupestri. Senza dimenticare il suggestivo santuario Madonna della Scala realizzato sul fondo della Valle delle Rose. Le guide per i siti che si incontreranno sul percorso fanno parte della cooperativa Nuova Hellas. L’escursione si concluderà nel pomeriggio, tra storia e leggenda, con la nota e singolare farmacia di Mago Greguro, all’interno del misterioso villaggio rupestre medievale della Valle delle Rose, là dove il mago si rifugiava in grotta per utilizzare con sapienza una misticanza di profumi mediterranei e di piante. Lunghezza 13 km, difficoltà media. Clicca qui per saperne di più .
Per finire, una bella iniziativa che si terrà, a detta degli organizzatori, anche in caso di maltempo. Si chiama 1° maggio genuino – impariamo i segreti delle api e prevede anche un laboratorio per bambini. In contrada Tortorella, nelle campagne di Monopoli, mangiando i prodotti dell’orto ed imparando i segreti delle api con tutta la famiglia. Il laboratorio è per bambini da 3 ai 10 anni ed è tenuto da Laura Russi. Laureata in Tecniche Erboristiche, esperta in agricoltura biologica e trasformazione di prodotti agricoli, ha all’attivo più di 10 anni di attività nella realizzazione di spettacoli dal vivo per lo più rivolti ai bambini. Con lei Patrizia Vallo, cuoca per passione e addetta alla preparazione e alle vendite nei settori pasticceria, panetteria, gastronomia e pescheria di note catene di ipermercati, ma anche curatrice di catering personalizzati. Per informazioni clicca qui

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *