Il sole del Salento nelle case di Melpignano

Nel comune della “Notte della taranta”  un nuovo progetto che permetterà di abbattere i costi della bolletta elettrica grazie all’impiego del fotovoltaico Continua a leggere

Il comune di , in provincia di , si converte al . per abbattere i costi e permettere ai residenti di non pagare più la bolletta della luce. L’iniziativa Melpignano, impianto fotovoltaico diffuso sui tetti è già in fase avanzata; si attende infatti solo il bando per le imprese che dovranno applicare i pannelli per l’energia alternativa.

<p>fotovoltaico - Ota Giappone panneli solari sul tetto</p>
fotovoltaico - panneli solari sul tetto

Ma andiamo con ordine. Il progetto, messo in piedi dal Comune salentino, da e dal Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’, prevede la creazione di un sistema diffuso di impianti domestici per la produzione di energia elettrica da fotovoltaico.

Da un lato i cittadini, dunque che vogliono aderirvi e che mettono a disposizione il proprio tetto per vent’anni, dall’altro un gruppo di investitori che forniscono e installano i pannelli; in mezzo il comune, unico intermediario tra la società – che si occuperà della realizzazione degli impianti pagati a spese proprie – e i residenti che vogliono appunto convertirsi all’energia alternativa.

<p>Università del Salento - Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione</p>
Università del Salento - Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione (foto di Massimo Quarta)

Gli impianti saranno gestiti dalla società costituita dagli investitori che “guadagneranno” dalla messa in rete e dalla vendita di tutta quell’energia prodotta in più rispetto al fabbisogno dei cittadini che hanno messo a disposizione il proprio tetto in cambio di fornitura gratuita. Un progetto che ben si allinea con la linea amministrativa del comune salentino che da sempre presta attenzione al e alle politiche ambientali tanto da farlo salire tra le prima posizioni in Puglia tra i comuni più virtuosi.

<p>Melpignano è un comune ricco di bei portali del '500 e del '600, di case a corte, di cappelle (S. Rocco), di splendide balconate e di molti altri elementi architettonici di pregevole fattura.</p>
Melpignano è un comune ricco di bei portali del '500 e del '600, di case a corte, di cappelle (S. Rocco), di splendide balconate e di molti altri elementi architettonici di pregevole fattura. (salentotravels.it)

Buona la risposta dei cittadini che vogliono offrire il proprio tetto per la realizzazione degli impianti. Cittadini che però devono risultare “idonei” per  aderire al progetto. L’idoneità, chiamiamola così, si “conquista” con, ovviamente, la residenza sul territorio comunale e avendo una casa di proprietà e non in affitto;  bisogna, poi, avere un’età compresa tra i 20 e i 50 anni e un nucleo familiare superiore alla singola unità.
Quanto all’ poi non c’è da avere paura; il fatto che l’installazione degli impianti avvenga sui tetti delle abitazioni permette di non deturpare in nessun modo il paesaggio del territorio comunale e soprattutto di non andare ad intaccare le campagne salentine.

Questa voce è stata pubblicata in Progetti sul territorio e taggata come , , , , , , , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

2 Responses to Il sole del Salento nelle case di Melpignano

  1. Pingback: “I Dialoghi Virtuosi” di Melpignano - Ambiente & ambienti

  2. Pingback: Due domande al Presidente Vendola – 1 - Ambiente & ambienti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>