Home Ambiente Otranto, ok all’ Area marina protetta

Otranto, ok all’ Area marina protetta

666
0
SHARE
Si parte con l’ Area marina protetta costa Otranto-Leuca.Il progetto è partito 10 anni fa a Mediterrre

 L’ Area marina protetta costa Otranto-Leuca è stata istituita, dopo tanti anni. L’annuncio – atteso da tempo – viene dal Sindaco di Otranto Luciano Cariddi. «Abbiamo lavorato a lungo per vedere realizzato l’obiettivo di istituire un’area marina protetta lungo lo specchio acqueo marino prospiciente l’ area del parco naturale regionale a terra Costa Otranto-Leuca, dice il primo cittadino. «Diversi studi sono già stati realizzati nel tempo grazie soprattutto alla collaborazione con l’ Università del Salento che consideriamo partner in questa nostra iniziativa, e grazie ai quali è stata dimostrata la notevole valenza ambientale del nostro mare. Un gran lavoro si è dovuto svolgere anche a livello istituzionale per fare in modo che il Ministero per l’Ambiente ci inserisse nella nuova programmazione delle aree marine protette e in questo abbiamo avuto una collaborazione sinergica ai diversi livelli con la Provincia di Lecce e la Regione Puglia». Molti i parlamentari che hanno sostenuto l’istituzione dell’area marina protetta, a cominciare dal Sen. Francesco Bruni, che ha trasferito l’impegno in seno alla Commissione Ambiente del Senato, consentendo di definire finalmente l’iter istitutivo,. L’ idea dell’area marina protetta costa Otranto-Leuca è nata 10 anni fa, e fu promossa ufficialmente dal locale circolo Legambiente in occasione dell’edizione idruntina di Mediterre – Fiera dei Parchi del Mediterraneo.

area-marina-protetta-parco-otranto-leuca
L’area marina protetta sorgerà lungo lo specchio acqueo marino prospiciente l’ area del parco naturale regionale a terra Costa Otranto-Leuca

Intanto si è appena tenuto un incontro operativo tra i sindaci dei comuni costieri interessati, l’Università del Salento e i consulenti di Ispra, incaricati dal Ministero per l’ Ambiente per aprire le valutazioni circa l’istituzione, la perimetrazione dei diversi ambiti dell’ area marina e le previsioni regolamentari. Prioritariamente verranno coinvolte le comunità e gli operatori più direttamente interessati in modo da poter comprendere insieme il percorso da seguire per valorizzare la zona.

Print Friendly

LEAVE A REPLY