La Regione Puglia investe ancora sull’ambiente

Semaforo verde allo stanziamento di 14 milioni di euro da parte della regione Puglia per interventi di sostegno a biodiversità, gestione dei rifiuti urbani, monitoraggio e controllo dell’ambiente, sviluppo di politiche energetiche “pulite”

Continua a leggere

Con uno stanziamento di oltre 14 milioni di euro la Giunta regionale Pugliese ha aggiornato il Programma regionale per la Tutela dell’Ambiente per l’anno in corso; sale così a oltre 238 milioni di euro la dotazione finanziaria complessiva, stanziata dal 2003 e per tutto il 2011. La Regione intende supportare e completare dieci assi di intervento assegnando queste risorse alla qualità dell’aria, alla gestione delle e dei , al risanamento delle coste e dei litorali, alla tutela della qualità dei suoli e a bonificare i siti inquinati. Parte sarà destinata anche alla tutela delle acque e alle attività del comparto estrattivo.

Lo stanziamento di 14 milioni di euro consentira’ anche interventi in materia di ed elettromagnetico

Il programma (pubblicato sul Burp n. 5/2011) prevede azioni per l’ambiente (art. 4 Lr n. 17/2000 in attuazione del D.Lgs n. 112/1998) e contempla anche il rafforzamento della dotazione strutturale dell’Arpa. Iniziative innovative consentiranno di dotare di risorse finanziarie addizionali, strumenti normativi regionali già adottati (Lr n. 3/2002) in materia di inquinamento acustico e sull’ (Lr n. 5/2002).

Le iniziative programmate saranno distinte in due categorie: interventi a titolarità regionale e interventi a regia regionale. I primi garantiranno la prosecuzione e il consolidamenti di programmi in corso di svolgimento, purché ad elevato interesse per il territorio regionale e permetteranno di dare supporto agli enti locali, sempre nell’ambito dei programmi promossi direttamente dalla Regione. I secondi prevedono lo sviluppo e il sostegno delle iniziative locali anche integrando e completando quelle già attivate.

La dotazione stanziata per il 2011 sarà destinata alla individuazione delle priorità nel Sistema di Conservazione della Natura in Puglia, alla gestione dei rifiuti urbani, al monitoraggio e al controllo dell’ambiente e al lo sviluppo di politiche energetiche propedeutiche alla riduzione delle emissioni nocive per la salute.

Area Marina Protetta di Porto Cesareo

Questa linea di intervento, prevista nell’Asse II A, ha l’obiettivo di tutelare e valorizzare il patrimonio naturale attraverso la promozione del territorio, costituito dalle aree naturali protette (Lr 19/97 e L. 394/91) e della Rete Natura 2000 (Sic e Zps previste dalle Direttive 43/92 e 79/409): linee, queste, dichiarate indispensabili per la difesa delle biodiversità, la conservazione della flora e della fauna, dei valori paesaggistici, degli equilibri geo-morfologici e ecologici a rischio. Gli interventi di tutela delle biodiversità e degli habitat naturali presenti sul territorio pugliese saranno finanziati purché rispettino determinati parametri, come per esempio l’individuazione e la realizzazione di aree di connessione ecologica tra regioni e tra i siti di Rete Natura 2000; altro parametro previsto è la promozione di iniziative di sensibilizzazione, formazione, educazione ambientale finalizzate alla strutturazione e riconoscimento del patrimonio naturale e ambientale e alla gestione dello stesso.

La linea di intervento Asse II B prevede il supporto tecnico-scientifico per la costruzione della Rete Ecologica – Sistema delle aree protette e degli habitat naturale della Puglia. L’obiettivo posto è di assicurare un supporto tecnico, garantito da una segreteria tecnica con sede nell’ufficio parchi e riserve naturali dall’assessorato regionale all’ambiente, per la realizzazione e la gestione del sistema delle aree protette regionali, individuando anche una rete ecologica, l’implementazione dei Sit – Sistemi informativi territoriali – delle aree naturali protette e la realizzazione di un database geografico delle stesse.

Questa voce è stata pubblicata in Ambient&Norme, Featured e taggata come , , , , . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>