Home Ambienti Gomma dal dente di leone? Si può ricavare

Gomma dal dente di leone? Si può ricavare

516
0
SHARE
gomma dal dente di leone

La gomma per i pneumatici si potrà ricavare dalle radici del dente di leone, il Tarassaco. La nuova produzione sarà realizzata dalla Continental con il progetto Taraxagum Lab.

Il percorso di sostenibilità della gomma per i pneumatici è iniziato con il progetto Taraxagum Lab ma gli scenari futuri sono promettenti. I chimici della Continental sono al lavoro per sperimentare pneumatici green ricavati dal dente di leone.

gomma dal dente di leone
Gomma dal dente di leone: una fase del processo di lavorazione per la trasformazione delle piante di tarassaco pneumatici
IL PROGETTO

Il progetto prevede la realizzazione di un centro di ricerca, coltivazione, trattamento ed industrializzazione della gomma da dente di leone, (detto anche tarassaco), che sorgerà ad Anklam, in Germania. Il gruppo ha ottenuto l’approvazione dei piani dall’amministrazione comunale tedesca.

LE CIFRE

L’investimento sarà di 35 milioni di euro nei prossimi cinque anni. Il processo sarà trasferito su scala industriale passando dai grammi ai chili ed alle tonnellate. E’ previsto l’aumento progressivo del numero di dipendenti sino a quota 20 unità entro il 2021. Sarà, inoltre, ampliata la superficie coltivata nella regione passando da 15 a 800 ettari. L’area interessata sarà di circa 30 mila metri quadrati di terreno all’interno del parco industriale di Lilienthalring.

GOMMA DAL DENTE DI LEONE

I pneumatici saranno fabbricati utilizzando il taraxagum per la mescola del battistrada al posto della convenzionale gomma naturale. Questo importante traguardo consentirà un ulteriore passo avanti verso una produzione di pneumatici più sostenibile ed indipendente dalle materie prime tradizionali. I pneumatici saranno testati sui circuiti di prova del Contidrom, vicino ad Hannover e ad Arvidsjaur, in Svezia.

I RICONOSCIMENTI

Il progetto ha già ottenuto premi e riconoscimenti, come l’Innovation Award 2016, il prestigioso “Joseph von Fraunhofer” nel 2015 ed il GreenTec Award nel 2014. I premiati sono la Continental ed i suoi partner, ovvero il Fraunhofer Institute for Molecular Biology and Applied Ecology IME di Münster, il Julius Kühn-Institute di Quedlinburg e gli esperti di selettocoltura di ESKUSA a Parkstätten. Gli esperti considerano l’industrializzazione della gomma naturale ricavata dalle radici di dente di leone un’innovazione molto promettente.

LEGGI ANCHE: Prestigioso premio al progetto della gomma naturale dal dente di leone

PNEUMATICI GREEN

I chimici della Continental sono impegnati a realizzare pneumatici green” con materie prime rinnovabili e solo minime quantità di materiali fossili. Stanno già sostituendo oli fossili con quelli di semi di colza ed il poliestere con il rayon quale rinforzo per la carcassa del pneumatico. La gomma sintetica e naturale è sostituita sempre più da quella riciclata di vecchi pneumatici.

Print Friendly

LEAVE A REPLY