Home Progetti Festival dei 2 Fiumi cicloescursione per ecoturismo

Festival dei 2 Fiumi cicloescursione per ecoturismo

300
0
SHARE
Festival dei 2 Fiumi

Si terrà domenica 21 maggio nell’ambito della seconda edizione del Festival dei 2 Fiumi una cicloescursione alla scoperta del territorio de La Via dei Cairoli

Festival dei 2 Fiumi e della Giornata Europea Natura 2000

Domenica 21 maggio si terrà la cicloescursione organizzata dall’Associazione Uomo e Territorio Pro Natura in collaborazione con FIAB Pavia. Si andrà alla scoperta del territorio de La Via dei Cairoli ed in particolare delle foreste. Fino all’inizio del secolo scorso coprivano le aree esondabili dei grandi fiumi della Pianura Padana e che oggi solo qui trovano ancora rappresentazioni degne di nota.

Escursione del Festival 2 Fiumi

L’escursione prevede un percorso di 45 km, in parte su strade bianche e sentieri e in parte sull’argine asfaltato che collega la Frazione Limido di Zerbolò con Pavia. Alla cicloescursione prenderà parte anche Ausilia Visitarini, madrina del programma territoriale La Via dei Cairoli. Una donna molto speciale, che ha corso le tre più lunghe randonnee europee (Paris-Brest-Paris di 1200 km, London-Edimburgh-London di 1400 km e la 1001Miglia di 1600 km). Ha vinto il mondiale di 24 ore in mtb nel 2008 a Rupholding in Germania e il circuito italiano di 24 ore mtb nel 2009 e 2010. E’ la prima donna europea ad aver concluso l’Iditarod Trail Invitational in Alaska (gara estrema di 1800 km).

LEGGI ANCHE: Otranto sulla rotta dei fenici

Per l’occasione sarà possibile addentrarsi nelle straordinarie foreste della Riserva Naturale San Massimo di Gropello Cairoli. Generalmente chiusa al pubblico, è ricca nella di rarissime estensioni di boschi umidi dominati da Ontano. Si possono incontrare daini, caprioli, tassi, volpi, istrici, cicogne nere e cicogne bianche, sparvieri, lodolai, falchi pecchiaioli, falchi di palude e centinaia di altre specie che si riproducono in questo luogo magico.

Lungo il percorso si incontrerà Zerbolò uno dei più importanti siti riproduttivi italiani della Cicogna bianca. Quasi due metri di apertura alare, un piumaggio bianco e nero inconfondibile con zampe e becco di un rosso intenso. Una specie simbolo del rapporto tra uomo e natura, una presenza nota a tutti fin dall’antichità.

Per info sulle escurisoni. vedi il sito Uomo e territorio Pro natura

Print Friendly

LEAVE A REPLY