Home Ecostyle Cucina, gara internazionale in Puglia

Cucina, gara internazionale in Puglia

1398
0
SHARE

Dal 20 al 24 marzo, a Castellana Grotte (BA), primo trofeo “Una vita in cucina”. Il premio è dedicato al fondatore della prima scuola alberghiera pugliese

Sono dodici gli istituti alberghieri, provenienti da tutto il mondo, che si sfideranno in prove di cucina e pasticceria. Le squadre saranno composte da due allievi e un coordinatore. A sfidare gli studenti italiani, delegazioni provenienti da Portogallo, Serbia, Messico, Stati Uniti e Regno Unito.

cucina
Il lavoro in cucina richiede passione, curiosità, conoscenza del territorio  (foto di Canio Romaniello)

La gara si svolgerà presso l’istituto alberghiero Consoli di Castellana Grotte (BA). L’organizzazione del contest è a cura dell’istituto stesso, in collaborazione con la Fondazione Consoli. «Ricorderemo la figura di Angelo Consoli – ha sostenuto Edoardo Consoli, presidente della Fondazione – a sessant’anni dall’apertura dell’istituto. Il premio concretizza il sogno di Angelo Consoli, cioè la condivisione di competenze e culture in ambito culinario, in una visione ampia e internazionale».

I partecipanti dovranno rielaborare due piatti ideati da Angelo Consoli: il Coniglio ripieno alla casalinga e le Dita degli apostoli. L’interpretazione delle ricette sarà libera: i concorrenti potranno inserire i sapori dei loro territori, solo sopo aver usato tutti gli ingredienti originali. A valutare i piatti, una giuria di chef riconosciuti a livello mondiale, alcuni dei quali allievi di Angelo Consoli.

Durante il concorso, i concorrenti conosceranno le eccellenze enogastronomiche della Puglia. Inoltre, visiteranno bellezze come le Grotte di Castellana e Alberobello. «Un’alimentazione di qualità – ha osservato Pasquale Fatalino, presidente dell’associazione Cuochi e Trulli – non solo deve essere salutare, ma deve anche rispettare le tradizioni e le tipicità di un territorio. Le scuole alberghiere, un tempo viste come scuole di serie B, formano persone appassionate di cucina, desiderose di conoscere, sperimentare e condividere, con una formazione ampia e di alto livello».

Cucina internazionale e collaborativa: nuovi scenari per lo sviluppo del territorio

Il premio ricorderà il cuoco pugliese Angelo Consoli, il suo ideale di cucina che ha trasmesso con lungimiranza ai suoi allievi. Alcune delle delegazioni estere metteranno in campo la loro formazione di stampo accademico. «La nostra scuola – ha sottolineato Giuseppe Vernì, dirigente dell’istituto Consoli – punta a una formazione di qualità, riconosciuta in ambito internazionale. Gli studenti imparano a comunicare i tesori del loro territorio, ambiscono a essere parte fondamentale della filiera turistica». Da ricordare che il Consoli è il primo istituto pubblico del settore in Italia.

La Regione Puglia sta investendo su percorsi formativi sempre più specializzati. «L’istituto Consoli – ha dichiarato Sebastiano Leo, assessore all’Istruzione – rappresenta un’eccellenza della scuola pugliese. È un esempio di come la scuola deve avere lo sguardo verso il futuro e verso il mondo, valorizzando le vocazioni del territorio. La Regione sta promuovendo tirocini all’estero e progetti di rafforzamento delle competenze linguistiche. Inoltre, stiamo definendo un Avviso a sostegno dell’alternanza scuola-lavoro».

 

Print Friendly

LEAVE A REPLY