Pubblicato alle da & nella categoria Ambient&giovani, Featured.

Il progetto è vincitore del Bando , finanziato dalla Regione Puglia come una tra le idee più innovative per un futuro migliore, pensato e realizzato dall’associazione Cianfrusocoop in collaborazione con il Comune di Salice Salentino. Questo il biglietto da visita di tutto rispetto per l’originalissima idea che è nata da giovani creativi, inizialmente forse un po’ come una scommessa da vincere. E che invece sta raccogliendo un successo inaspettato. Cos’è la ?

Cianfrusoteca, alcuni degli oggetti da barattare

Nulla di più semplice: un luogo che raccoglie oggetti e beni di ogni tipo che conservano ancora un valore d’uso e dov’è possibile scambiare, donare e riusare senza spendere denaro. Se a questo aggiungiamo uno slogan e uno spot accattivante (lo si può vedere sul portale www.cianfrusoteca.org) questo servizio eco-sostenibile merita attenzione come pochi. L’obiettivo dei ragazzi che l’hanno messo in pratica è altrettanto chiaro: prima cosa allungare la vita ad oggetti e beni usati per ridurne lo spreco di risorse naturali derivante da uno smaltimento precoce. Un esempio tangibile ci è stato è dato dall’iniziativa Ri-giocattoliamoli, l’appuntamento dedicato ai bambini. E secondo non certo un’attività economica, ma di fatto un concreto sostegno per molte famiglie nella logica di “ogni euro risparmiato è un euro guadagnato”. L’associazione sostiene infatti che «in un contesto di sprechi ci si impegna nell’opera di ricollocazione utile dei beni ritenuti inutili per favorire un impiego razionale delle risorse. Il gruppo è composto da quattro amici di diversa formazione professionale ognuna delle quali complementari al progetto». Che, va precisato, svolgono in modo del tutto gratuito. «E le motivazioni che ci spingono sono – proseguono nella presentazione- oltre ad una sensibilità condivisa sul tema dello sviluppo sostenibile e ambientale, anche la possibilità di creare opportunità di lavoro in sintonia con il nostro essere. Abbiamo tutti un solido bagaglio d’esperienze relativo al mondo del volontariato, dell’impegno civile e sociale, attivi da sempre nell’ambito dell’associazionismo per offrire il nostro contributo per la costruzione di un mondo migliore».

Come funziona la Cianfrusoteca: ognuno può depositare, nello spazio espositivo, qualunque cosa che ritiene “inutile o ingombrante” ottenendo in cambio o un bene dello stesso valore tra quelli presenti nella cianfrusoteca o un buono creditizio cumulabile e spendibile successivamente. Si sceglie con questo criterio un oggetto messo a disposizione dell’utenza, dall’abbigliamento agli accessori, dall’oggettistica d’arredamento ai giochi di società, dai libri alle borse e alle valigie per da viaggio. Tutto è disponibile e immediatamente fruibile. E lo scambio avviene con riferimento al valore creditizio dei beni valutato attraverso la definizione di una griglia preventivamente stabilita e suddivisa in categorie. Su una scheda personale (cianfrusocard) si tiene poi traccia delle transazioni annotando il totale del conto credito. Location? A Salice Salentino nell’area mercatale. Questi gli orari d’apertura: nei giorni dispari di lunedì e mercoledì dalle 16 alle 19, mentre il venerdì è aperta la mattina dalle 9 alle 12.

La libreria all'interno della cianfrusoteca

Scritto da: Felicita Scardaccione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>