Home Ambiente 21 maggio: giornata europea Natura 2000

21 maggio: giornata europea Natura 2000

228
0
SHARE

L’Unione Europea ha istituito la giornata europea Natura 2000, che sarà celebrata in tutta Europa ogni 21 maggio.

«La giornata europea Natura 2000 è un omaggio a questa rete unica e al suo valore per i cittadini e per la nostra economia. […] si tratta di uno dei successi più eclatanti dell’Unione europea: una rete di oltre 27 000 siti protetti che copre più di 1 milione di chilometri quadrati di zone terrestri e marine, resa possibile dalla collaborazione tra tutti gli Stati membri». È con queste parole che Karmenu Vella, Commissario per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, commenta l’istituzione della giornata europea Natura 2000, che sarà celebrata in tutta l’Unione il 21 maggio.

A siglare l’istituzione di questa giornata, una cerimonia tenutasi lo scorso 15 maggio, in cui Karmenu Vella , insieme ad Adina-Ioana Valean (Presidente della commissione Ambiente del Parlamento europeo), Karl-Heinz Lambertz (primo Vicepresidente del Comitato delle Regioni) e Neil Kerr (Rappresentante permanente aggiunto di Malta) hanno siglato una dichiarazione congiunta, proclamando il 21 maggio “giornata europea Natura 2000.

Contestualmente alla cerimonia ha anche preso il via la nuova edizione del premio europeo Natura 2000, un’altra iniziativa della Commissione intesa a riconoscere i meriti di quanti eccellono nella gestione e nella promozione della rete e far conoscere Natura 2000 e i suoi benefici per i cittadini europei. Il premio sarà diviso in sei categorie, e i vincitori di di esse saranno proclamati nella giornata europea Natura 2000 dell’anno seguente.

Il contesto: il progetto LIFE

In materia di biodiversità, sono due i pilastri della politica europea. Si tratta della direttiva Uccelli del 1979 e della direttiva Habitat del 1992. Tali direttive sono state recentemente sottoposte a un controllo dell’adeguatezza  che, nell’ambito del programma REFIT (Adeguatezza ed efficacia della regolamentazione), ne ha valutato l’efficacia e l’efficienza. Tale controllo ha coinvolto tutti gli stakeholder, e ha registrato un livello record di partecipazione, con la mobilitazione di oltre 550 000 cittadini che hanno espresso il proprio sostegno alle direttive nel corso della consultazione pubblica organizzata dalla Commissione. Le conclusioni sul controllo dell’adeguatezza delle direttive Uccelli e Habitat sono state pubblicate il 16 dicembre 2016.

Il Commissario Karmenu Vella

Quello che oggi è il progetto Natura 2000 era invece nato in Spagna come progetto LIFE, proponendosi come lo strumento di finanziamento dell’UE per l’ambiente e il clima. L’obiettivo generale del programma LIFE era quello contribuire all’attuazione, all’aggiornamento e allo sviluppo delle politiche e della normativa ambientale e climatica dell’UE, cofinanziando progetti che presentino un valore aggiunto europeo. La rete, inoltre, contribuisce al PIL dell’UE in una percentuale compresa tra l’1,7 e il 2,5%, collaborando a fornire servizi importanti per l’ecosistema, come lo stoccaggio del carbonio, la depurazione delle acque, l’impollinazione e il turismo.

Con la proclamazione della giornata europea Natura 2000 la Commissione europea ha onorato il primo degli impegni enunciati nel piano d’azione per la natura, i cittadini e l’economiaAdottato il 27 aprile sulla scorta di un esame approfondito delle direttive Uccelli e Habitat, il piano prevede quattro linee d’intervento prioritarie, una delle quali consiste nel migliorare la comunicazione e la sensibilizzazione e nel coinvolgere i cittadini, i portatori d’interesse e le comunità.

Print Friendly

LEAVE A REPLY